Rubrica Repubblica di San Marino

Tennisti tifernati ospiti a San Marino

Print Friendly and PDF
Quando l'amicizia è così forte e sentita, da travalicare anche i confini...nazionali! Già,
perché raramente facciamo caso al fatto che S.Marino, meno di 100 km da noi, è uno stato sovrano: pertanto quelli del Tiferno Tennis Club possono ben vantarsi di avere un rapporto privilegiato con un omologo 'straniero'. E non da oggi: sono ormai diversi lustri che ogni estate si verifica un mutuo scambio tra il Circolo Tennis Cast S.Marino, e gli amanti della racchetta in forza al club tifernate presieduto da Graziano Bassini: una loro folta rappresentanza scende in Altotevere (di solito verso giugno, come avvenuto quest'anno), mentre a fine estate compiono il percorso inverso gli...atleti –parola grossa- del nord dell'Umbria. E sono partite appassionate per tutta la mattina, singoli, doppi, doppi misti (già, ci sono anche le signore), fino all'immancabile, irrinunciabile, e soprattutto attesissimo –capirai, dopo ore ed ore di gioco...- momento conviviale. La tradizione della festosa trasferta in terra di Romagna (lì saranno pure sammarinesi, ma assomigliano tanto a quelli di Rimini, Riccione e c. per calore e simpatia!) è stata rinverdita pure nel 2017, e proprio la prima domenica di ottobre: sotto il Titano, nello splendido impianto di Montecchio, neanche il tempo così così ha scoraggiato i tennisti dell'una e dell'altra parte, presentatisi numerosi. Avevano peraltro già alzato i 'palloni', a scanso di equivoci, gli uomini di Marino Guardigli, che è un po' il factotum del sodalizio, nonché la sua...memoria storica: ma ciò non gli è di ostacolo allo scendere in campo in prima persona, chiaramente (noblesse oblige) sullo scenografico Centrale, che ospita da tempo ad agosto un Torneo di caratura internazionale. Tiratina d'orecchie, al contrario, per il capo-delegazione nostrano Giovanni Granci, vicepresidente che ha preferito nella circostanza il ruolo...istituzionale, in giacca e cravatta: una sorta di Commissario tecnico, alla Corrado Barazzutti... Sul risultato glissiamo, ma non tanto, o non solo almeno, per il fatto che ad occhio e croce si son fatti valere nel complesso più i locali che gli ospiti: quanto perché, in una circostanza del genere, non si è soliti fare i conti col pallottoliere, preferendo dare la massima importanza alla voglia di stare assieme nel segno dello sport. Diciamo allora, per chiuderla qui, che a tavola sono andati decisamente meglio i 'figliocci' di Gualfredo Caldei: già, a proposito di memorie storiche, è lui quella del Tiferno Tennis Club, nonché iniziatore del bel rapporto con quelli di S.Marino tanto tempo fa, auspice il comune amico Elio Vagnoni (che era il rappresentante in loco del main sponsor fino a pochi anni or sono, la nostrana Cepu, del Torneo internazionale). Si meritano la citazione, ed anche il brindisi che è stato elevato in loro onore, prima della foto di gruppo sul Centrale: un po' incompleta, dato che aveva cominciato a piovere, ma i più coraggiosi non si son lasciati intimidire dall'acqua, pur di 'fissare' il bel momento di cameratismo sotto il comune...ombrello –a proposito...- della pratica sportiva. Appuntamento, è sicuro, ancora al 2018...
Redazione
© Riproduzione riservata
05/10/2017 09:47:56


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Repubblica di San Marino

La storia dei Balestrieri di San Marino >>>

Porta San Francesco >>>

Il Palazzo Pubblico di San Marino >>>

Terza Torre (Montale) >>>

La Rocca o Guaita >>>

Museo della tortura: un contenitore unico al mondo >>>

Banca Cis passa a Mohammed Ali Ismail Turki >>>

Evasione fiscale e sede fantasma a San Marino >>>

Tennisti tifernati ospiti a San Marino >>>