Motori Auto

Restyling della Jeep Renegade

C’è anche un “mille” tre cilindri da 120 CV sulla versione rinnovata del Suv compatto

Print Friendly and PDF

È un rinnovamento importante quello della Jeep Renegade: il restyling di metà carriera del celebre Suv compatto porta in dote un’estetica aggiornata (specie al frontale e nella grafica della fanaleria) e, soprattutto, una nuova famiglia di motori a benzina. Renegade è uno fra i modelli più venduti sul mercato italiano ed europeo, nonché il primo Sport Utility di Jeep prodotto nel nostro Paese: viene fabbricato a Melfi, insieme alla Fiat 500X, con cui condivide la meccanica. 

Come anticipato, la nuova Jeep Renegade fa debuttare una nuova famiglia di propulsori a benzina turbo a tre e quattro cilindri: si parte dall’unità da 1 litro, con 120 CV di potenza e 190 Nm di coppia motrice per arrivare al più prestazionale 1,3 litri, proposto in tagli di potenza da 150 e 180 CV e 270 Nm. 

Non mancano i turbodiesel, aggiornati con Scr (Selective Catalytic Reduction) e tutti conformi alla più recente normativa Euro 6/D: in questo caso si va dal quattro cilindri 1.6 da 120 CV al più potente 2 litri da 140 e 170 CV. La gamma motori è abbinabile a trasmissioni manuali a 6 marce, automatica Ddct (doppia frizione) a 6 marce e automatica a 9 rapporti. 

In opzione le 4 ruote motrici con dispositivo di disconnessione dell’asse posteriore (per risparmiare carburante quando possibile), controllo della trazione e dispositivi “Hill Start Assist” e “Hill Descent Control”, che aiutano il guidatore ad affrontare le pendenze più critiche. Rimane a listino la versione “Trailhawk”, studiata per esaltare il comportamento del veicolo in fuoristrada. 

All’interno la nuova Renegade prevede il sistema infotelematico “Uconnect” di quarta generazione, con schermi da 5, 7 e 8,4 pollici a seconda degli allestimenti, display tattile capacitivo ad alta definizione, predisposizione Apple CarPlay e compatibilità Android Auto. 

Sono ora di serie su tutta la gamma il Lane sense departure warning-plus (sistema di avviso di uscita dalla corsia) e l’Intelligent speed assist dotato di Traffic sign recognition: riconosce limiti di velocità e segnaletica stradale. Sull’allestimento più curato, il “Limited”, è presente il dispositivo di frenata automatica di emergenza con riconoscimento pedone. A richiesta il cruise control adattivo. 

In Italia, la nuova Jeep Renegade sarà commercializzata dalla seconda metà di luglio in quattro allestimenti: Sport, Longitude, Limited e Trailhawk. A richiesta i nuovi cerchi da 19”. I prezzi non sono ancora stati comunicati, ma quelli della versione attuale partono da 21 mila euro. 

La Stampa
© Riproduzione riservata
22/06/2018 09:26:34


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Auto

Debutto per la nuova Jeep Gladiator 2020 >>>

Toyota presenta la Prius AWD-i, ibrida e a trazione integrale >>>

Porsche Panamera, in gamma arriva la versione GTS da 460 Cv >>>

La Volkswagen manda in pensione il Maggiolino >>>

Fiat 500L: la S-Design è più "stilosa" >>>

Hennessey Venom F5 e SSC Tuatara, 3.400 cavalli in due >>>

Nuova Porsche 911 serie 992 >>>

Volkswagen Grand California, un nuovo capitolo nella storia del piccolo camper tedesco >>>

Milan Red, dall'Austria un nuovo capriccio da milionari: la supercar del falco >>>

Ferrari, prima al mondo ad adottare verniciatura a bassa temperatura >>>