Opinionisti Il Direttore Davide Gambacci

Appartamenti fantasma, la truffa estiva!

Le raccomandazioni degli esperti. Duro lavoro per le forze dell'ordine

Print Friendly and PDF

E se la vacanza in un attimo si trasforma in quello che meno ti aspetti? Tutto ci può stare e non sempre le grandi offerte che troviamo continuamente nel mondo telematico, poi corrispondono a verità. Proprio no! Per alcuni è già in atto il conto alla rovescia per l’inizio ufficiale del periodo di ferie, tenendo pure conto che quelle estive sono sempre le più attese e forse anche le più “rinomate”, mentre per altri il tutto è già in archivio. Le date possono variare in base alle proprie esigenze, ma di conseguenza muta anche il prezzo: alta e bassa stagione una sorta di “fregatura” – passateci il termine – seppure tutti dobbiamo farci i conti. Questo, però, è un altro e alquanto ampio argomento che affronteremo in un’altra occasione. Il concetto è chiaro: attenti alle fregature. Proprio così, poiché si può essere millantati dal fatto di aver trovato una buona offerta, magari con prezzi da urlo per un determinato tipo di appartamento, poi nel momento in cui si raggiunge la meta desiderata il cliché non è lo stesso. Le truffe sono sempre dietro l’angolo e occorre stare con gli occhi sempre più aperti. Sono purtroppo le notizie del momento che viaggiano online e impegnano molto anche i carabinieri. Si guarda le foto, rimasti colpiti confermiamo l’appartamento con tanto di invio delle caparra richiesta: all’arrivo nell’indirizzo comunicato, magari è presente una macelleria. Si tenta di richiamare qual contatto ma ovviamente il telefono squilla a vuoto. Nella maggior parte dei casi, infatti, la truffa va in porto proprio così. E allora a questo punto la domanda sorge quasi spontanea: come evitare di cadere in situazioni del genere? Mettiamo subito in chiaro che nessuno regala niente, in particolare durante questi periodi di “magra” un po’ per tutti. Diffidare, quindi, da offerte troppo vantaggiose oppure prezzi davvero troppo bassi. Evitare, allo stesso tempo, di pagare caparre attraverso il trasferimento di denaro su canali internazionali come ricariche di carte prepagate, bensì adoperare sempre circuiti sicuri. Da ricordare, inoltre, che la copia di un documento non garantisce mai comunque la serietà del venditore. Fare le giuste verifiche, sempre attraverso i canali telematici, con foto e descrizione dell’immobile: spesso i truffatori utilizzano le stesse righe di testo anche per altri annunci. Se possibile, infine, affidarsi a gente esperta nel settore oppure a persone che hanno già occupato quei locali. Certo, non sempre è facile, ma quello che vi invito a fare è utilizzare la massima prudenza. Sempre.

Redazione
© Riproduzione riservata
19/07/2018 10:03:47

Il Direttore Davide Gambacci

Si avvicina al giornalismo giovanissimo e ne rimane affascinato. Dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti della Toscana dopo aver fatto esperienza in alcune testate locali. Nel 2010 diventa direttore del quotidiano online Saturno Notizie e inviato fisso del quotidiano Corriere di Arezzo. Nel 2011 é stato nominato anche direttore responsabile del periodico l’Eco del Tevere e vice direttore di Saturno Web Tv. Ideatore e regista di numerosi programmi televisivi, dove da il meglio di se dietro la telecamera. Inchieste e cronaca i campi di particolare competenza professionale. Ricopre anche il ruolo di addetto stampa per alcune associazioni e Enti.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Il Direttore Davide Gambacci

Più che black friday, è black week >>>

Rispettiamo i tempi e viviamo il Natale come si deve! >>>

Un silenzio assordante che ha fatto e sta facendo male >>>

Finché il treno va… lascialo andare >>>

Drogati dalla tecnologia >>>

Fidarsi fino a un certo punto >>>

Si, no... boh, forse! >>>

Questo non è sport >>>

Aria nuova... la città vive >>>

....sindrome da rientro non ti temo! >>>