Motori Auto

McLaren 600LT, 600 cavalli per la “coda lunga” in edizione limitata

Pesa quasi 100 kg meno della 570S e sarà prodotta per non più di 12 mesi

Print Friendly and PDF

“Coda lunga”: hanno questo nome alcune delle McLaren più potenti ed esclusive in circolazione; l’ultima a fregiarsene è la 600LT. Già la denominazione è tutta un programma: 600, infatti, è il numero dei cavalli vapore erogati dal V8 biturbo di 3,8 litri di cilindrata che spinge l’auto (installato in posizione centrale, fra gli assi), mentre LT è l’acronimo di “Long Tail”, coda lunga appunto. Il propulsore produce ben 620 Nm di coppia motrice e permette alla supercar inglese di polverizzare lo zero-cento in 2,9 secondi, coprire lo 0-200 km/h in 8,2 e spingersi fino a 328 km/h di punta massima. 

Il nuovo modello affianca le meno estreme 540C e 570S, con cui condivide la base telaistica e buona parte della meccanica: insieme formano la famiglia “Sports Series”, alla base dell’offerta della scuderia inglese. Lunga 4,6 metri (+7,4 cm rispetto alla 570S), a secco la 600LT pesa appena 1.247 kg (con optional di alleggerimento in composito): ben 96 kg in meno della 570S. Un decremento ottenuto grazie all’adozione della fibra di carbonio per carrozzeria e sedili, nonché per via di cerchi in lega e scarico alleggeriti. 

Particolarmente curata l’aerodinamica: a 250 km/h la 600LT genera 100 kg di carico verticale, molto prezioso per incrementare la stabilità di marcia e la tenuta di strada in curva. Da segnalare, poi, la posizione dei terminali di scarico, che spuntano dal cofano motore e “soffiano” direttamente sull’alettone di coda. Il contatto con la strada è garantito dai pneumatici Pirelli Trofeo R.  

Rispetto alla 570S, sulla 600LT ci sono pure un assetto ribassato di 8 mm e dotato di barre antirollio più rigide, con ammortizzatori dedicati. All’interno regnano Alcantara e fibra di carbonio, rigorosamente assemblati a mano. In opzione il reparto McLaren Special Operations (Mso) offre tetto, montati e parafanghi anteriori in fibra di carbonio. La vettura entrerà in produzione nel prossimo mese di ottobre e per non più di 12 mesi: sarà prodotta in pochi esemplari, e ciascuno sarà venduto a un prezzo di circa 240 mila euro. 

La Stampa
© Riproduzione riservata
24/07/2018 09:17:54


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Auto

Aston Martin ritorna al 4 cilindri, per ora per il campionato DTM >>>

Porsche 911 Speedster, la sportiva sarà prodotta in 1.948 esemplari >>>

Auto più vendute in Europa nel 2018, la Skoda Octavia è prima in tre Paesi >>>

Addio Infiniti, dal 2020 Nissan ritirerà il suo marchio di lusso dall’Europa occidentale >>>

Audi PB18 e-tron, la sportiva elettrica >>>

Lamborghini, record di vendite: 5.750 vetture consegnate nel 2018 >>>

Suzuki Vitara, un successo lungo 30 anni >>>

Il regalo che non si scorda: il mito Ferrari in un libro da 25 mila euro >>>

Lamborghini Islero, la coupé “trascurata” compie mezzo secolo >>>

McLaren 720S Spider >>>