Opinionisti Monia Mariani

Genitori distratti

Perdere un figlio mentre ci si dovrebbe divertire spensierati e’ una cosa brutta e triste

Print Friendly and PDF

Il 24% dei genitori italiani perde i figli in vacanza. E’ emerso dal sondaggio del sito “Jetcost” effettuato tra le famiglie che negli anni hanno fatto vacanze con i propri figli: è emerso che il 24% degli italiani in vacanza ha perso i propri figli, almeno una volta.

Se l’Estate e’ tempo di vacanze, di viaggi, di giornate in spiaggia esiste però anche il rovescio della medaglia. Perdere un figlio mentre ci si dovrebbe divertire spensierati e’ una cosa brutta e triste. Il fatto e’ che con i bambini non è affatto semplice andare in vacanza. I piccoli sono euforici, corrono in continuazione e non vogliono mai stare fermi e ubbidire, per questo motivo può capitare che i bambini si perdano. 

Nei luoghi affollati perdere di vista i propri figli non è affatto raro. Può capitare che i bambini si allontanino un attimo per giocare o perché attratti da qualcosa, e non ritrovino la strada per tornare. Le mamme e i papà quando se ne accorgono si allarmano, iniziano ad urlare i nomi dei propri figli e ad agitarsi. Fortunatamente, come riporta il sondaggio del famoso sito di voli e hotel, i genitori ritrovano quasi subito i bimbi che si sono allontanati. Infatti, in media passano appena 7 minuti tra il momento in cui i genitori perdono di vista i propri figli, al momento in cui li ritrovano.

Il sondaggio ha preso in considerazione tremila genitori con figli di età minore di 10 anni. Jetcost ha interpellato genitori italiani, inglesi, francesi, tedeschi, portoghesi e spagnoli: 500 tra mamme e papà di ogni nazionalità sono stati presi in considerazione. Ai genitori è stato chiesto se avessero mai perso i propri figli in vacanza: in Italia quasi un genitore su quattro ha risposto in modo affermativo alla domanda. 

Ma quali sono i posti in cui i genitori smarriscono maggiormente i propri figli? In ordine, secondo quanto emerso dal sondaggio, i luoghi in cui i bambini si perdono maggiormente sono: spiagge, piscine o dintorni, centri commerciali, parchi a tema, hotel.

Nella classifica dei genitori presi in considerazione gli spagnoli sono quelli più distratti, con il 25% di loro che perdono di vista i bambini. Seguono gli italiani con il 24%, i tedeschi con il 22%, i portoghesi con il 20%, i britannici con il 18% e i francesci con il 15%. 

Il mestiere di genitore e’ duro,  ogni giorno richiedeva una prova, e anche in vacanza non si può mai abbassare la guardia, ma prestare sempre molta attenzione perché il divertimento non diventi un dramma. 

Redazione
© Riproduzione riservata
25/07/2018 15:58:59

Monia Mariani

Appassionata di scrittura e narrativa e, da sempre, interessata a tematiche sociali. Ha finora pubblicato tre romanzi biografici. Il Maestro (2008), ispirato alla vita del biturgense Gino Tarducci, La Leggenda di Zillone (2010) autobiografia dell’ex pugile professionista Pietro Besi, e La Tortuga (2013) ispirato alla vita del fiorentino Giacomo Papini, cercatore di diamanti in Venezuela. Sta lavorando ad altre storie da raccontare.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Monia Mariani

Poche donne al potere... >>>

Forse non tutti sanno... >>>

Genitori distratti >>>

Il futuro scolastico dei nostri ragazzi >>>

Padri a casa con i figli >>>

Rinunciare a curarsi >>>

L'Italia batte la Svezia >>>

Italiani delusi e confusi.. >>>

Che fine ha fatto il lavoro? >>>

Maltrattamenti negli asili, una piaga sociale... >>>