Notizie Locali Comunicati

Il Comune di Sansepolcro si oppone fermamente alle recenti scelte di Sei Toscana

“Decisioni inammissibili che mettono a rischio lavoro e qualità del servizio”

Print Friendly and PDF

Dopo l'incontro di martedì tra azienda e sindacati abbiamo appreso che sostanzialmente Sei Toscana continuerà anche nei mesi futuri ad impiegare il personale delle cooperative al posto dei lavoratori interinali. Rispetto a questa decisione ci sentiamo di esprimere tutta la nostra contrarietà in quanto questo tipo di soluzione ha già dimostrato, proprio in questi giorni, di produrre numerosi disservizi. Oltre a ciò, siamo preoccupati per il destino di tutti quei lavoratori interinali che sono già stati sostituiti con una tipologia di forza lavoro che può essere facilmente reperita dall'azienda a costi ancor più bassi e senza troppi vincoli in termini di tutele e continuità lavorativa.

Non condividiamo tali scelte che sono fatte soltanto in nome del profitto e che tentano di appellarsi impropriamente alle disposizioni del “Decreto Dignità”: da questo punto di vista è in effetti fuorviante affermare che tale provvedimento sia la causa dei licenziamenti. Tuttavia, è altrettanto evidente, purtroppo, che le misure in esso contenute in certi casi – come quello in questione – non forniscano un efficace strumento di controllo per arginare l'abuso di forza lavoro a basso costo che talvolta certi soggetti riescono a fornire attraverso un sistema di appalti e sub-appalti che ancora oggi sfugge a qualsiasi controllo.

Ciò che per adesso è certo è che Sei Toscana ha adottato una strategia aziendale molto aggressiva che ha deciso di portare avanti in maniera autonoma senza ascoltare le note critiche dei sindacati e delle amministrazioni comunali. Da un punto di vista normativo e contrattuale non ci sono, a quanto pare, strumenti per intervenire efficacemente sul merito di tali scelte. Ciononostante, nella consapevolezza non sarà un compito facile, come Amministrazione Comunale abbiamo già intimato SEI a recedere da queste. Lo abbiamo fatto e continueremo a farlo in maniera energica e decisa, sia per tutelare i posti di lavoro che altrimenti il nostro territorio perderà, sia per riportare la qualità dei servizi ad un livello accettabile.

Redazione
© Riproduzione riservata
09/08/2018 11:30:07


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Qual è il destino della Sanità di Arezzo? >>>

De Robertis (Pd): “Dalla Regione 350mila euro per gli impianti sportivi della provincia di Arezzo” >>>

Paolo Fratini presenta in pubblico la propria candidatura a Sindaco di San Giustino >>>

"I Dimenticati Della E45": protesta contro il rinvio della riapertura al traffico pesante >>>

La dottoressa Cosetta Gasparri ringrazia l'Accademia Enogastronomica della Valtiberina >>>

Arezzo, presto un nuovo look per le logge Vasari >>>

Ricci Lorenzo Remo sarà il candidato Sindaco per la Lista “Impegno Comune per Castel Focognano” >>>

Dichiarazione sindaco Ghinelli sulla sentenza della Corte Europea >>>

Arezzo: Meri Stella Cornacchini entra nel gruppo consiliare di Forza Italia >>>

Cortona, cambia volto il parcheggio dello Spirito Santo >>>