Notizie Nazionali Cronaca

Giovani cacciati di casa nel Casertano perché gay chiedono ospitalità nella ex villa della camorra

Sono in quindici a cercare riparo nel grande immobile affidato al Comune di Castel Volturno

Print Friendly and PDF

Sono già 15 le richieste da parte di giovani gay cacciati da casa dopo il coming out, per avere ospitalità in una villa confiscata alla camorra. L’idea del primo Centro LGBT del Mediterraneo è dell’associazione Rain Arcigay Caserta Onlus che, a seguito di un bando comunale, ha ricevuto l’immobile - 300 mq all’interno di un grande parco a Castel Volturno (Caserta) - lo scorso giugno e che conta di avviare gli ingenti lavori di ristrutturazione a breve. L’obiettivo è dar vita al più presto ad un luogo di accoglienza temporanea per chi, discriminato dalla famiglia per l’orientamento sessuale, non ha né casa né lavoro. «Abbiamo già 15 richieste, 5 da parte di stranieri - dice Bernardo Diana, uno dei fondatori dell’ associazione di volontariato -. Il fenomeno è sommerso, molto più diffuso di quanto si pensi». Proprio nella zona, pochi giorni fa, un omosessuale allontanato da casa, costretto a vivere in condizioni insane in un sottoscala, è stato morto dai topi e quindi ricoverato in ospedale. 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
02/11/2018 14:21:54


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Crolla l’accusa di omicidio per due dei quattro arrestati per la morte di Desirée >>>

Uccide un clochard in pieno centro, sotto l’Arco della Pace >>>

«Legittimo il licenziamento della dipendente Ikea con il figlio disabile a carico» >>>

Giovane ucciso in casa con quattro colpi di pistola nel Pisano >>>

Due indagati per la morte di Marianna Pepe, campionessa di tiro a segno >>>

L’onda del “sì” riempie piazza Castello. Gli organizzatori: siamo oltre 30mila >>>

Donna intubata coperta dalle formiche in un ospedale di Napoli >>>

Gli alunni spengono la luce in classe, insegnante nel mirino con lancio di oggetti >>>

Si presenta per fare la perizia per il pignoramento: anziano gli spara e lo uccide >>>

Frana un muro, il treno dei pendolari esce dai binari a Santa Margherita Ligure >>>