Notizie Nazionali Sanità

In Italia si sperimentano più farmaci. A tutto vantaggio di medici e pazienti

Dal 2013 al 2015 negli ospedali italiani ci sono stati 6.332 test, 1.923 dei quali no profit

Print Friendly and PDF

Una buona notizia per la nostra sanità, presa tra l’incudine delle ristrettezze di bilancio e il martello dei costi dell’innovazione. Dal 2013 al 2015 gli ospedali pubblici italiani hanno aperto le porte a 6332 sperimentazioni di nuovi medicinali, tra le quali 1.923 no profit. Un trend in crescita se si calcola che nel triennio 2000-2002 l’Aifa ne aveva autorizzate 1.722, poco più di un terzo di quelle for profit rilevate nei tre anni presi in esame dallo studio condotto da Fiaso, la Federazione di Asl e ospedali, presentato a Roma nel corso della Convention del management sanitario, promossa dalla stessa Federazione dal 7 al 9 novembre. 

Dati confortanti non solo per aziende sanitarie, industria del farmaco e ricercatori, ma anche per i pazienti, perché la lenta risalita italiana verso posizioni di leadership nella sperimentazione, ricoperte fino ai primi anni ’90, significa maggiore conoscenza da parte dei medici delle nuove armi terapeutiche e più rapida immissione in commercio dei prodotti innovativi. Che promettono di migliorare le cure soprattutto nell’area oncologica, nella quale è stato impegnato il 16,5% dei ricercatori interessati complessivamente dalle sperimentazioni cliniche. Al secondo posto l’area della pediatria, con il 9,6%, seguita dall’ematologia con l’8,4%, dall’area neurologica (7,9%) e da quella cardiologica (5,6%). 

Lo studio realizzato da Fiaso in collaborazione con Farmindustria e l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica di Roma, Altems, rileva che la rinascita della ricerca c’è anche se l’Italia può e deve ancora recuperare terreno in Europa, dato che le sperimentazioni cliniche di farmaci autorizzate dall’Aifa nel 2017 rappresentano il 18% di quelle che hanno avuto il via libera nell’area Ue.  

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
08/11/2018 22:09:21


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

Di Maio: “Il Tav è un’opera per sprecare denaro” >>>

Tumori, la svolta sul cancro al seno >>>

Ottobre, mese della prevenzione per il tumore al seno >>>

Trapianto di faccia, per il chirurgo è stato come un concerto >>>

Efficienza della spesa sanitaria, Italia quarta al mondo >>>

Vaccini, autocertificazione prorogata. Nas nelle scuole >>>

Presidi, si impedisca ingresso in scuole ai bimbi non vaccinati >>>

Aids, passata la paura oggi si trascurano i rischi >>>

Rischio Listeria nel salmone affumicato, Coop richiama il lotto >>>

Il presidente del 118: con un numero unico 112 a rischio la vita dei pazienti >>>