Notizie Locali Cronaca

Sansepolcro: vigili urbani, ci risiamo!

Un altro biturgense multato ingiustamente

Print Friendly and PDF

Continua il rapporto contrastato fra i cittadini biturgensi e i vigili urbani di Sansepolcro. Questa volta, a segnalare una presunta ingiustizia è il dottor Patrizio Pecorari, persona molto conosciuta e stimata in città, che si è visto appioppare una multa da lui ritenuta ingiusta. “In data 11 novembre 2018 – scrive il dottor Pecorari – mi sono ritrovato una multa nella mia auto, parcheggiata in via Santa Caterina. Tengo a precisare che la vettura era munita di regolare permesso di sosta, anche se questo era caduto dal cruscotto nel sedile a fianco di quello di guida e comunque risultava ugualmente molto visibile dall’esterno. Ma c’è di più: nel foglio con la sanzione (vedi foto) era riportata via Della Firenzuola al posto di via Santa Caterina. Si comprende allora la rabbia che avevo quando sono andato a fare le mie rimostranze e la risposta datami dal vigile urbano ha dell’incredibile: “Ho sbagliato perché mi confondo con le vie di Sansepolcro e comunque il permesso non era posizionato sul cruscotto, pensi a pagare la multa”. Mi sono trattenuto a stento dalla rabbia, questi comportamenti non sono accettabili, cosi come lo sguardo beffardo che ho percepito,  ma poi ho deciso di pagare la sanzione per evitare beghe maggiori, anche perché in Italia chi indossa una divisa ha notoriamente sempre ragione. Sono in ogni caso molto deluso anche da chi amministra questa città, pensavo in un cambiamento invece tutto peggiora”. Il clima che si respira nella città biturgense non è di certo idilliaco, anche perché a chi ha civilmente provato a fare osservazione è arrivata subito la minaccia di querela, e ovviamente quando queste vengono fatte sono utilizzati soldi pubblici. E dire che l’amministrazione in privato dà ragione ai cittadini ma poi all’atto pratico tutto rimane invariato. Un atteggiamento che francamente lascia molto perplessi, specie quando viene meno la regola del buon senso, anche perché questi episodi sono sempre più frequenti e chi amministra a il dovere di ascoltare anche le ragioni dei cittadini e non solo di chi indossa una divisa. Sindaco Cornioli: ascolti tutte le "campane", lei è il sindaco di tutti!         

Claudio Roselli
© Riproduzione riservata
27/11/2018 17:50:34


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Si era finto malato per farsi dare i soldi dalla fidanzata: ora va a processo >>>

Arezzo, padre e figlia travolti da una vettura: grave la piccola di 7 anni >>>

Arezzo: interravano la droga sotto un albero per poi rivenderla >>>

Vicenda Banca Etruria: tolta la sanzione di Consob all'ex direttore Luca Bronchi >>>

Concorsopoli, Bocci adesso va in Cassazione: «Fatemi uscire» >>>

Sansepolcro, lupi sbranano un capriolo davanti alle abitazioni di Gragnano >>>

Cade dalla moto tra Stia e Londa: ferito un 66enne svizzero >>>

Bucine: altro colpo allo spaccio di droga >>>

Arezzo, operaio 50enne rimane incastrato in un compattatore dei rifiuti >>>

E' Luciano Camilli, figlio del presidente della Viterbese, l'aggressore di Giorgio La Cava >>>