Notizie Nazionali Cronaca

Multato di 4550 euro per aver portato fiori sul punto nel quale è morto il figlio a Rigopiano

Un luogo sotto sequestro ma con il cancello aperto: legge scritta e legge del buon senso

Print Friendly and PDF

Multato con una sanzione salata per aver portato fiori sul punto nel quale, il 18 gennaio di due anni fa, la valanga che ha distrutto l’albergo di Rigopiano gli ha portato via il figlio Stefano di 28 anni. Così, Alessio Feniello si ritrova a dover pagare una multa di 4550 euro, come stabilito da un giudice del Tribunale di Pescara, per aver violato un luogo sul quale sono stati apposti i sigilli, anche se Feniello dice di aver trovato il cancello aperto ed è disposto anche a scontare due mesi di carcere (o ad andare a processo) pur di non pagare quella sanzione. Un caso che ripropone il dilemma fra l’applicazione della legge scritta e quella non scritta, detta anche del “buon senso”. Sicuramente, di questo caso si continuerà a discutere.    

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
10/01/2019 14:49:00


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

“I controlli sul Morandi truccati prima della strage”. Cinque indagati, svolta decisiva >>>

Videochat erotiche con calciatori famosi >>>

In mutua per coprire la sospensione della patente: così Ousseynou Sy guidava il bus di studenti >>>

Si accartoccia l’ultimo gradino della scala mobile, paura nella metropolitana di Roma >>>

Milano, sequestra il pullman poi appicca il fuoco: arrestato senegalese >>>

Ex suora condannata anche in appello a tre anni e mezzo per violenza sessuale >>>

Tangenti per lo stadio della Roma, arrestato il presidente del consiglio comunale del 5 Stelle >>>

Silvio Berlusconi operato per un’ernia, intervento riuscito >>>

Depistaggi su Cucchi: rischio processo per 8 carabinieri >>>

Morte Fadil, sentito in procura il direttore sanitario dell’Humanitas >>>