Notizie Nazionali Cronaca

Bus precipitato sulla Napoli-Canosa: assolto l'ad di Autostrade

La rabbia dei parenti delle 40 vittime: 12 anni per proprietario e autista del bus

Print Friendly and PDF

Pronunciata la sentenza per la strage del bus che il 28 luglio del 2013 precipitò da un viadotto sulla Napoli-Canosa, all’altezza di Monteforte Irpino, causando la morte di 40 persone che erano di ritorno da un pellegrinaggio. Rabbia in aula, ad Avellino, da parte dei parenti delle vittime per l’assoluzione nei confronti di Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Autostrade, accusato di non avere garantito adeguata manutenzione alle barriere protettive del ponte. Condannati a 12 anni il proprietario del bus e il conducente, Ciro Lametta.  

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
11/01/2019 15:24:01


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Bologna, morti due ragazzini precipitati dall'ottavo piano di un palazzo >>>

Si cerca la verità sulla morte di Imane Fadil, ma il legale della famiglia lascia l’incarico >>>

Incendio nella nuova tendopoli di San Ferdinando, muore un migrante >>>

I pm: “Ousseynou Sy resti in carcere, può colpire ancora” >>>

Analisi sugli organi di Imane Fadil: non c’è evidenza di radioattività >>>

“I controlli sul Morandi truccati prima della strage”. Cinque indagati, svolta decisiva >>>

Videochat erotiche con calciatori famosi >>>

In mutua per coprire la sospensione della patente: così Ousseynou Sy guidava il bus di studenti >>>

Si accartoccia l’ultimo gradino della scala mobile, paura nella metropolitana di Roma >>>

Milano, sequestra il pullman poi appicca il fuoco: arrestato senegalese >>>