Notizie dal Mondo Cronaca

Filippine, libera su cauzione la giornalista che sfida Duterte

È accusata di diffamazione. A dicembre il Time le dedicò la copertina

Print Friendly and PDF

Maria Ressa, giornalista simbolo della resistenza della società civile all’autoritarismo del presidente filippino Rodrigo Duterte, è stata arrestata per un caso di diffamazione che Amnesty International ha definito «un assurdo attacco legale» e oggi è tornata libera su cauzione. Ma la morsa delle autorità contro il suo sito di informazione Rappler sembra stringersi sempre di più. Ressa (55 anni) è stata prelevata nella sua redazione con un mandato emesso il giorno prima. L’arresto è stato ripreso e trasmesso live su Facebook e Twitter dai suoi reporter. Chi l’ha denunciata è un uomo d’affari che un’inchiesta di Rappler aveva collegato al contrabbando di droga e al traffico di esseri umani. Per la giornalista, il caso non dovrebbe neanche esistere perché la legge sulla diffamazione online fu introdotta qualche mese dopo la pubblicazione di quell’articolo nel 2012. Il fatto che il pezzo sia stato poi riproposto due anni dopo, per le autorità, elimina però il problema della retroattività.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
15/02/2019 14:36:02


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Valanga in Pakistan, travolti quattro italiani >>>

Petroliere colpite, Riad accusa l’Iran: “Responsabile degli attentati” >>>

Germania, arrestato il killer del politico pro-migranti. È un esponente di estrema destra >>>

Maxi blackout in Argentina: milioni di persone al buio. Disagi anche in Uruguay >>>

Studente 14enne accoltella preside alla cerimonia dei diplomi >>>

Gli Usa pubblicano un video che accusa gli iraniani, ma l’armatore giapponese smentisce >>>

La polizia uccide un ragazzo afroamericano, a Memphis scoppia la guerriglia >>>

Due petroliere in fiamme nel Golfo dell’Oman: “Sono state colpite da siluri”. Salvo l’equipaggio >>>

Si chiude il processo agli indipendentisti catalani: chieste pene altissime >>>

Le Pen rinviata a giudizio per foto di esecuzioni >>>