Notizie dal Mondo Cronaca

Albania, l’opposizione in piazza: i manifestanti assaltano la sede del governo a Tirana

La protesta contro il premier Edi Rama accusato di “collusione con il crimine organizzato”

Print Friendly and PDF

Giornata di alta tensione a Tirana dove la maggiore forza di opposizione, il Partito democratico (Pd, centrodestra), ha convocato una protesta per chiedere le dimissioni del premier, Edi Rama, ed elezioni anticipate. I manifestanti hanno ripetutamente tentato di sfondare le porte dell’edificio del governo, ma sono stati rintuzzati dalla polizia albanese che ha utilizzato i gas lacrimogeni e i cannoni ad acqua per fermare quelli che avevano tentato di entrare a forza. Almeno sei persone sono rimaste ferite (quattro manifestanti con problemi respiratori per l’inalazione di gas lacrimogeni) e due poliziotti sono stati ricoverati in ospedale.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
16/02/2019 21:59:59


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Valanga in Pakistan, travolti quattro italiani >>>

Petroliere colpite, Riad accusa l’Iran: “Responsabile degli attentati” >>>

Germania, arrestato il killer del politico pro-migranti. È un esponente di estrema destra >>>

Maxi blackout in Argentina: milioni di persone al buio. Disagi anche in Uruguay >>>

Studente 14enne accoltella preside alla cerimonia dei diplomi >>>

Gli Usa pubblicano un video che accusa gli iraniani, ma l’armatore giapponese smentisce >>>

La polizia uccide un ragazzo afroamericano, a Memphis scoppia la guerriglia >>>

Due petroliere in fiamme nel Golfo dell’Oman: “Sono state colpite da siluri”. Salvo l’equipaggio >>>

Si chiude il processo agli indipendentisti catalani: chieste pene altissime >>>

Le Pen rinviata a giudizio per foto di esecuzioni >>>