Notizie Locali Cronaca

Processato per direttissima il nigeriano che offendeva gli avventori degli esercizi commerciali

Castiglion Fiorentino: un agente della polizia municipale malmenato dall'uomo

Print Friendly and PDF

Apostrofava gli avventori degli esercizi commerciali con parole offensive tant’è che gli stessi proprietari dei negozi avvertono la polizia municipale che rintraccia il nigeriano tra la Strada Regionale 71 e viale Mazzini. Nei guai con la legge un 30enne che questa mattina è stato processato per direttissima. Doveva rispondere dell’accusa di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

L’episodio risale a ieri mattina quando, come detto, il giovane in questione entrando negli esercizi commerciali inizia ad offendere le persone presenti.  La Polizia Municipale individua e ferma il nigeriano nei pressi della stazione ferroviaria, dove l’extracomunitario inizia a dare in escandescenze. Passare dalle parole ai fatti è solo questione di attimi e un agente della polizia municipale per bloccare e sedare le intemperanze viene malmenato. Costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso gli vengono diagnosticate contusioni varie guaribili in 7 giorni. Sul posto anche il comandante Marcello Lunghini che coadiuva gli agenti nell’arresto del nigeriano di 30 anni. Dopo una notte in cella questa mattina si è svolto il processo per direttissima. Il Giudice convalidando l’arresto ha rimesso in libertà il nigeriano.

Redazione
© Riproduzione riservata
14/03/2019 16:06:39


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Si era finto malato per farsi dare i soldi dalla fidanzata: ora va a processo >>>

Arezzo, padre e figlia travolti da una vettura: grave la piccola di 7 anni >>>

Arezzo: interravano la droga sotto un albero per poi rivenderla >>>

Vicenda Banca Etruria: tolta la sanzione di Consob all'ex direttore Luca Bronchi >>>

Concorsopoli, Bocci adesso va in Cassazione: «Fatemi uscire» >>>

Sansepolcro, lupi sbranano un capriolo davanti alle abitazioni di Gragnano >>>

Cade dalla moto tra Stia e Londa: ferito un 66enne svizzero >>>

Bucine: altro colpo allo spaccio di droga >>>

Arezzo, operaio 50enne rimane incastrato in un compattatore dei rifiuti >>>

E' Luciano Camilli, figlio del presidente della Viterbese, l'aggressore di Giorgio La Cava >>>