Notizie dal Mondo Cronaca

Ucciso Lorenzo, l’italiano che sfidava l’Isis. Il testamento in una lettera: nessun rimpianto

Due anni fa si era arruolato con i curdi. Fatale un’imboscata a Baghuz

Print Friendly and PDF

«Ciao, se state leggendo questo messaggio significa che non sono più in questo mondo. Non ho rimpianti, sono morto facendo quello che ritenevo giusto, difendendo i più deboli». Così si apre il testamento morale di Lorenzo Orsetti, il «foreign fighter» italiano che combatteva in Siria dalla «parte giusta», contro lo Stato islamico tra le file dei militari curdo-arabo-cristiani delle Forze democratiche siriane. La lettera - una consuetudine per tutti i volontari come Tekosher, questo il suo nome di battaglia che vuol dire Lottatore - prosegue con il richiamo al sacrificio estremo. «Vi auguro - scrive - tutto il bene possibile e spero che anche voi un giorno (se non l’avete già fatto) decidiate di dare la vita per il prossimo, perché solo così si cambia il mondo». Lorenzo è morto a 32 anni per mano dei tagliagole dello Stato islamico in un’imboscata a Baghuz Tahtany, il villaggio dove è in corso l’offensiva contro l’ultima sacca di resistenza del califfato. Secondo le ricostruzioni dei militari aveva appena partecipato a un’operazione in un’area avanzata della prima linea.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
19/03/2019 14:18:35


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Salvi in Pakistan i 4 alpinisti italiani travolti da una valanga >>>

Egitto, l’ex presidente Morsi muore durante un’udienza in tribunale >>>

Valanga in Pakistan, travolti quattro italiani >>>

Petroliere colpite, Riad accusa l’Iran: “Responsabile degli attentati” >>>

Germania, arrestato il killer del politico pro-migranti. È un esponente di estrema destra >>>

Maxi blackout in Argentina: milioni di persone al buio. Disagi anche in Uruguay >>>

Studente 14enne accoltella preside alla cerimonia dei diplomi >>>

Gli Usa pubblicano un video che accusa gli iraniani, ma l’armatore giapponese smentisce >>>

La polizia uccide un ragazzo afroamericano, a Memphis scoppia la guerriglia >>>

Due petroliere in fiamme nel Golfo dell’Oman: “Sono state colpite da siluri”. Salvo l’equipaggio >>>