Notizie Locali Cronaca

Anghiari, ripresa ieri pomeriggio l'attività alla Tecnicart di San Leo

Arrivato il documento che ha sbloccato la situazione: da lunedì ripartenza a pieno regime

Print Friendly and PDF

Tecnicart, si ricomincia! Alle 14.30 di ieri, dalla Procura di Arezzo è arrivato l’atteso documento di notifica che ha sbloccato la situazione e fin da subito l’azienda cartotecnica con sede a San Leo di Anghiari, ha potuto rimettere in moto i propri macchinari. Il pm Laura Taddei, dopo aver letto la relazione del consulente tecnico e rilevato il parere favorevole, ha autorizzato l’accesso all’area per la ripresa e lo svolgimento del ciclo produttivo. Una decisione tuttavia vincolata  dall’adozione di determinate prescrizioni: il convogliamento del refluo di amido di mais in canalette metalliche, l’installazione nel pozzetto di una elettropompa, lo smaltimento settimanale del refluo, il divieto di attingimento di acqua corrente nelle aree carta tecnica-stampa”, l’impedimento di qualsiasi manipolazione delle matrici ambientali (terreno, acque e vegetazione), il picchettamento degli scarichi delle acque meteoriche e la tracciabilità dello smaltimento dei reflui e dell’utilizzo delle materie prima durante la gestione provvisoria del ciclo produttivo, che a questo punto riprenderà a pieno regime da lunedì 25 marzo dopo poco più di tre settimane di stop. Il provvedimento di sequestro dell’intero impianto era stato messo in atto a fine febbraio dai carabinieri della sezione di Polizia Giudiziaria della Procura assieme ai colleghi forestali, dopo che erano state rilevate irregolarità di natura ambientale nello smaltimento del refluo industriale, anche se la sostanza oggetto di sversamento era amido di mais, quindi di carattere non nocivo e il cattivo odore denunciato dagli abitanti della zona circostante era da imputare a una fognatura. L’azienda aveva nel frattempo provveduto alle opere di messa in sicurezza, con relativa certificazione, tanto che a inizio settimana la Procura stessa – pur confermando il sequestro - aveva anticipato nei giorni scorsi la volontà di far riprendere il lavoro, in attesa della perizia del consulente tecnico del pm Laura Taddei, che avrebbe dissipato ogni dubbio. Ora è tutto a posto, per la soddisfazione dei titolari e delle maestranze che avevano organizzato il presidio in favore dei datori di lavoro; la Tecnicart produce in prevalenza carta ondulata che va a contatto con gli alimenti e poi anche imballaggi cartotecnici più in generale. La buona notizia di ieri si estende all’indotto generato, con una serie di realtà imprenditoriali collegate ad essa. Peraltro, il periodo di stop forzato ha inevitabilmente provocato qualche disagio (pensiamo alle consegne), anche se per ciò che riguarda commesse e volume di lavoro la situazione è rimasta di fatto invariata. Si tratterà semmai di accelerare un po’ in questa fase per recuperare più tempo possibile; magari, una ulteriore settimana di fermo – ci è stato fatto notare – avrebbe potuto comportare handicap maggiori, per cui la normalità sembra essere stata ripristinata sotto ogni profilo.

Redazione
© Riproduzione riservata
22/03/2019 22:19:05


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Fanno saltare col gas lo sportello bancomat, ma scappano a mani vuote >>>

Arezzo, fuga di gas per la rottura di un tubo: sgomberate 20 famiglie >>>

Arezzo, incidente stradale alla rotatoria dell'Eden >>>

"Voglio la verità sulla morte di mio figlio": questo è il grido del padre di Luca Moretti >>>

Montone, 35enne cade da cavallo e l'animale gli finisce sopra le gambe >>>

Cade dal tetto di casa, 44enne di Cortona trasportato a Siena >>>

Monterchi, scontro tra un trattore e una moto: grave un 61enne di Citerna >>>

Dipendente comunale "beccata" a fare la furbetta >>>

I familiari di un paziente aggrediscono un infermiere del pronto soccorso >>>

Vettura si ribalta a Olmo: ferita una 63enne di Arezzo >>>