Notizie Nazionali Cronaca

L’ex sottosegretario Sandro Gozi indagato a San Marino per una consulenza fantasma

Insieme a lui indagata l’attuale presidente della Banca Centrale sammarinese, Catia Tomasetti

Print Friendly and PDF

Sandro Gozi, ex sottosegretario agli Affari Esteri e attualmente candidato alle europee nella lista di «“En Marche”, risulta indagato dal tribunale unico della Repubblica di San Marino per una presunta consulenza «fantasma» con la Banca Centrale sammarinese. Insieme a lui è stata iscritta nel registro degli indagati anche l’attuale presidente BCSM Catia Tomasetti. Secondo quanto appreso la consulenza si riferirebbe agli adeguamenti normativi e ai rapporti con le istituzioni estere e si sarebbe avviata nell’estate del 2018 con scadenza il prossimo 29 giugno per un corrispettivo di oltre 120 mila euro.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
15/04/2019 14:25:28


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Nasconde 40mila euro in forno, la fidanzata cuoce uno strudel e li brucia >>>

Morti sospette in ospedale, l’infermiera di Piombino condannata all'ergastolo >>>

Verona, trovato senza vita in riva all'Adige il corpo della 29enne ucraina >>>

Schiaffi e percosse a bimbi, sospese due maestre nel Casertano >>>

Capannone degli orrori a Trento: oltre 300 corpi da cremare abbandonati in sacchi di nylon >>>

Il sottosegretario Armando Siri indagato per corruzione >>>

Roma, furto in casa Bernacca: rubate targhe e medaglie del popolare colonnello meteo >>>

Depistaggio sul delitto Cucchi, chiesto il processo per otto carabinieri >>>

Rapine e tentato omicidio ispirato al videogioco violento, in manette sei giovani a Monza >>>

“Corona deve restare in carcere”: la richiesta della Procura generale al Tribunale di Sorveglianza >>>