Notizie Locali Cronaca

Monterchi: raccolti 50mila euro per i familiari dei due anziani morti nell'incendio di dicembre

Ieri mattina la consegna: contributi dati da Comune, associazioni e privati cittadini

Print Friendly and PDF

Una vera e propria gara di solidarietà della comunità di Monterchi, che nell’arco di quattro mesi esatti – da Natale a Pasqua - ha raccolto 50mila euro in favore dei parenti di Giuseppe Baldi e Gina Scarselli, i due anziani coniugi (84 anni lui, 80 lei) morti nel tragico incendio della loro abitazione divampato nelle prime ore dello scorso 22 dicembre in località “Il Foscio”, appena sotto la frazione di Padonchia. Ieri mattina a Palazzo Massi - presenti il sindaco Alfredo Romanelli, la giunta, i consiglieri comunali e i rappresentanti di tutte le associazioni del territorio – la cospicua somma è stata consegnata al figlio delle due vittime, Angiolo, che era accompagnato nella circostanza dalla moglie Luana. Come si ricorderà, il rogo era partito dalla stufa a legna posizionata nel piano seminterrato, dove intorno alle 4 si era recato Giuseppe, mentre la moglie Gina era stata trovata priva di vita nel suo letto. Angiolo, Luana e una delle loro due figlie erano rimasti “sequestrati” dalle fiamme e dal fumo al secondo piano, dove risiedevano e allora aveva provveduto Celestino Baldi, fratello di Giuseppe e vicino di casa, a prendere una scala per farli scendere dal terrazzo. Un intervento senza dubbio provvidenziale, in quel frangente. L’edificio, dopo essere stato posto per diverso tempo sotto sequestro, è ancora inagibile e da allora la famiglia Baldi è ospitata a Citerna, nell’abitazione dei genitori di Luana. A quanto risulta, il progetto di ristrutturazione sarebbe già pronto e quindi presto si dovrebbe rimettere mano allo stabile. Oltre al Comune di Monterchi, che ha devoluto 10mila euro, hanno contribuito alle donazioni 14 realtà associative (locali e non solo) e 130 privati; in altre parole, una bella maggioranza di famiglie del piccolo centro della Valcerfone, toccate da un dramma che aveva funestato la festività del Natale, se soltanto si ricorda che per la vigilia, giorno del funerale di Giuseppe e Gina, era stato proclamato il lutto cittadino. I compaesani si erano subito attivati per venire incontro ai congiunti e siccome i versamenti sono arrivati anche in quest’ultimo periodo, l’amministrazione comunale ha deciso che il conto corrente rimarrà aperto fino a data da stabilire; chi pertanto vuol dare un aiuto concreto e importante alla famiglia Baldi, ha la possibilità di farlo. “La raccolta di fondi da parte della nostra gente - ha commentato il sindaco Romanelli – è la dimostrazione del fatto che questa comunità è pronta a intervenire nel momento del bisogno. Pur con il dolore che permane per la scomparsa delle due persone, rivolgo un elogio ai monterchiesi, che mi sento fiero di rappresentare in sede istituzionale”.

Nella foto, tratta dalla pagina Facebook del Comune di Monterchi: il momento della consegna della somma da parte del sindaco Alfredo Romanelli ad Angiolo Baldi 

Redazione
© Riproduzione riservata
20/04/2019 21:18:17


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Verghereto: due milioni di danni e situazione sempre critica sulla Sp 137 >>>

Castiglion Fibocchi, scontro tra due vetture: attivato il Pegaso >>>

Donna aretina truffata da un mago: spillati 289mila euro >>>

Vicenda sanità in Umbria: chiesto il ripristino dei domiciliari per Luca Barberini >>>

Depositate le motivazioni della condanna di Padre Graziano >>>

Retata al Pionta, fermato ad Arezzo uno dei pusher scappati all'arresto >>>

Incidente stradale a Monte San Savino: grave un centauro >>>

Prosegue lo sciame sismico tra Montone e Città di Castello >>>

Tragedia sfiorata a San Giustino: famiglia intossicata dal fumo >>>

Puleto, recuperato il tir precipitato nel 2016: in corso una causa contro Anas >>>