Notizie Locali Comunicati

Anas: nei prossimi giorni la riapertura della statale 73 bis di Bocca Trabaria

Quasi ultimata la ricostruzione del corpo stradale

Print Friendly and PDF

Si avvicina la riapertura della strada statale 73bis “di Bocca Trabaria” in prossimità del valico tra Umbria e Marche. Il maltempo degli ultimi giorni e l’imprevista nevicata di inizio maggio hanno rallentato le ultime attività necessarie alla riapertura, che era attesa per questa settimana, ma il transito sarà comunque ripristinato all’inizio della settimana prossima. Sono infatti pressoché ultimate le attività di ricostruzione del corpo stradale, dopo la realizzazione delle opere di consolidamento del versante. Nei prossimi giorni sarà realizzata anche la pavimentazione e la segnaletica per consentire il transito a senso unico alternato regolato da semaforo, durante il montaggio delle barriere laterali di sicurezza. Il tratto era stato coinvolto in un grave movimento franoso che nel marzo 2018 ha interessato la zona compromettendo l’infrastruttura tra i Comuni di San Giustino e di Borgo Pace, sul versante marchigiano. La prima fase ha riguardato la realizzazione oltre 80 micropali in profondità e 45 tiranti per il consolidamento del versante in frana. A seguire è stato eseguito lo sbancamento per la rimozione dell’intera quantità di terra interessata dallo smottamento, per circa 100 metri di estensione e sono state realizzazione le nuove opere di sostegno del corpo stradale: una fondazione profonda con altri 150 micropali e un muro di contenimento alto oltre 6 metri. L’ultima fase riguarda la ricostruzione del corpo stradale, della pavimentazione e delle barriere laterali. I lavori hanno subito - come noto - un lungo e obbligato periodo di sospensione di oltre tre mesi tra agosto e novembre 2018 a causa del ritrovamento, durante gli scavi, di numerosi ordigni bellici inesplosi con le conseguenti necessarie operazioni di brillamento e successiva bonifica bellica. Malgrado la tempestività delle operazioni messe in atto fin dal primo momento è stato pertanto necessario prolungare la previsione iniziale di fine lavori. Anas ha proseguito l’esecuzione degli interventi anche durante l’inverno, nonostante le difficoltà tecniche causate dalle nevicate e dalle condizioni climatiche proibitive.

Redazione
© Riproduzione riservata
14/05/2019 15:56:46


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Vigilia del grande esodo estivo: il piano di Anas per i prossimi giorni >>>

Pd Arezzo: "Ghinelli scappa dalle domande, un sindaco a sovranità limitata" >>>

Ghinelli: “Parlerò se richiesto in consiglio perché è quello l'organo che rappresenta la città” >>>

Fratelli d'Italia Valtiberina interviene sull'assegnazione obbligatoria al terzo pediatra >>>

Città di Castello, cerimonia in comune per gli studenti con il massimo dei voti >>>

Estra: presentato a Siena il bilancio di sostenibilità 2018 >>>

L'assessore del Comune di Arezzo, Lucia Tanti, "bastona" Maria Elena Boschi >>>

A Siena la Asl Sud Est abbandona il modello toscano dell’emergenza urgenza >>>

Umbertide: Riorganizzazione sportello CUP da parte della Usl Umbria 1 >>>

Cornioli e la vicenda Coingas: fuori la verità >>>