Notizie Locali Cronaca

Concorsopoli, Bocci adesso va in Cassazione: «Fatemi uscire»

Anche Valorosi contro l’ordinanza del Riesame di Perugia

Print Friendly and PDF

L’ex segretario del Partito democratico, Gianpiero Bocci (nella foto) e l’ex direttore amministrativo dell’ospedale di Perugia, Maurizio Valorosi, agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sui concorsi truccati, hanno presentato ricorso in Cassazione contro l’ordinanza del tribunale del Riesame che contro di loro ha riconosciuto la sussistenza del pericolo di inquinamento delle prove e i gravi indizi di colpevolezza. Il ricorso verrà depositato stamani dall’avvocato David Brunelli che in questo modo punta ad ottenere un giudicato positivo per i suoi clienti. E’ importante comprendere i tempi: i termini di custodia cautelare per gli indagati scadono il 12 giugno e, ragionevolmente, l’udienza dinanzi ai giudici della Suprema Corte non verrà fissata prima di tre mesi.

Umbria 24
© Riproduzione riservata
25/05/2019 06:27:04


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Centauri scatenati lungo la 73 bis dopo la sua riapertura >>>

Pensionato trovato morto in casa con la gola tagliata >>>

Rave party abusivo nelle campagne tra Siena e Arezzo: 70 denunce >>>

Cade dalle scale e muore una donna di 85 anni in Casentino >>>

Città di Castello, scoppia la lite in un bar durante la partita a carte: grave 70enne >>>

Fiamme in una macelleria ad Arezzo: evacuato l'intero palazzo >>>

Trema la terra a Premilcuore, avvertita pure in Casentino e Valtiberina >>>

Si perde nei boschi di Bagno di Romagna: è stata ritrovata dopo ore >>>

Capanno distrutto dalle fiamme a Pratovecchio Stia >>>

In fiamme 50 rotoballe: nottata di duro lavoro per i vigili del fuoco >>>