Notizie Locali Economia

Miele toscano, dimezzata la produzione di miele di acacia

"Ora è il momento del castagno, del girasole, del millefiori"

Print Friendly and PDF

La produzione miele di acacia quest’anno ha avuto un tracollo (si parla di oltre il 50 per cento rispetto alla produzione consueta) a causa del maltempo che ha danneggiato la fioritura, ma ora la speranza degli agricoltori è rivolta alle altre fioriture, in particolare quelle di castagno e di girasole che servono alla produzione di ottime qualità di miele toscano.

“Soprattutto le grandinate che si sono avute nei mesi primaverili hanno danneggiato la fioritura delle acacie – spiega Confagricoltura Toscana con Gianluca Ghini, che fa parte anche dell’associazione toscana apicoltori – ma le basse temperature e la pioggia hanno anche impedito che le api uscissero all’esterno delle arnie per un lungo periodo. Il meteo purtroppo è ancora incerto ma per gli oltre 5mila apicoltori toscani sarebbe fondamentale una tregua dalle piogge perché è ora il momento della produzione di miele di altre fioriture, del castagno nell’Aretino, del girasole nella Valdichiana, del millefiori, e sarebbe fondamentale compensare la scarsa produzione primaverile”.

In attesa dell’arrivo dell’estate gli agricoltori stanno però valutando se chiedere lo stato di calamità: “In molte zone non è stato ancora possibile procedere alle semine del grano, del girasole, del tabacco. La situazione inizia a farsi allarmante, chi ha seminato ha in buona parte i campi sottacqua, se il bel tempo non si stabilizza anche l’annata rischia di essere compromessa”, commenta Ghini.

Redazione
© Riproduzione riservata
07/06/2019 12:31:07


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Saldi estivi, Confesercenti Arezzo: "Sprint di vendite dopo un avvio a rilento" >>>

Turismo in Valtiberina: un 2018 positivo in fatto di arrivi, meno di presenze >>>

Processo Banca Etruria: evidentemente i soldi sono scomparsi da soli >>>

La ex Cose di Lana diventa di Brizzi: sua l'unica offerta entro i tempi >>>

Continua il rallentamento dell’economia toscana, siamo ai confini di una spirale recessiva >>>

Artigianato e innovazione, le imprese e Gal Alta Umbria ci credono >>>

Costo del pane: sui quotidiani locali considerazioni inesatte e fuorvianti >>>

Ex BancaEtruria: accelerare coi rimborsi, anche ai soci >>>

Cantarelli aggiudicata definitivamente a Irina Yordanova >>>

Partono i saldi: a Sansepolcro Borgo in bianco e Hawaiian Party >>>