Opinionisti Olinto Gherardi

Sea Capitan, Sea Watch…

Solo chi non vuole vedere e capire continuerà la lagnosa storia dei profughi

Print Friendly and PDF

Cercherò di apparire meno razzista e xenofobo di quello che non sono, proverò anche a nascondere la mia indole fascista, che magari chi mi legge, sembra a volte di vedere nel mio esporre concetti e pensieri, nel pubblicare analisi, nel dire chiaramente pane al pane e vino al vino, cercherò di esporre il mio pensiero su questa infinita diatriba delle Ong, dei clandestini (sono clandestini, migranti è altra cosa) dell’Italia egoista e respingente, del Ministro fascista e di quelli probi ed umani. Solo chi non vuole vedere e capire, ad oggi, continuerà la lagnosa storia dei profughi da guerre, solo per sostenere l’ormai acerrima battaglia delle opposizioni e la crociata contro l’esecutivo vigente al mero scopo di farlo cadere e tornare ad elezioni quanto prima, certi, nella loro esaltazione, che gli stupidi elettori italici tornerebbero a votarli in massa. Niente di più sbagliato cari i miei accoglienti buonisti dell’ingrassamento del conto corrente, di Cooperative, Onlus (Un Lus), e quant’altro, compreso quello personale in molti casi (ne ho prova avendo un parente di mia moglie impiegato in una di queste associazioni di accoglienza, pro 4 ville del proprietario della cooperativa, che oggi non paga i dipendenti). Quindi perché chi disinforma quotidianamente (disinformare significa dare in pasto a gente distratta notizie non vere, numeri manipolati, situazioni create ad hoc) insiste ancor oggi a spingere pesantemente sul tasto che i cattivi sono al Governo ed i buoni ne sono stati esclusi ? La Sea watch 3 (la vendemmia) componente di una flottiglia fantasiosamente chiamata con lo stesso nome ed un numero crescente accanto, già sequestrata e rimessa in mare dal solito magistrato inflessibile, ha caricato i clandestini(loro insistono a chiamarli migranti) a metà strada fra la polveriera in guerra perenne (??) Mama Africa e lo scoglio più a sud dello stivale, cioè Lampedusa, ha poi rifiutato il porto sicuro di Tripoli (vi sbarcano qualche milione di turisti all’anno) mettendo la prua verso lo scoglio italico succitato su preciso ordine del comandante (la comandanta direbbe la Boldrini) che sorprendentemente è giovane e di sesso femminile, mossa astutissima se ci pensate, non solo verrà vietato l’attracco alla Ong tedesca con bandiera olandese per via del suo carico, ma lo xenofobo ministro fascista aggiungerà alla sua fedina penale anche l’essere sessista accanendosi contro una comandante femmina; un trionfo della colazione pane & volpe del ristorante l’Accoglienza…. Appare oltremodo sconveniente, vergognosamente palese, il fare di queste imbarcazioni (foraggiate da organizzazioni facenti capo ad un certo Soros) che non è la prima volta che forzatamente pretendono (voce del verbo rompere i genitali) di attraccare e sbarcare il loro prezioso (!!) carico umano solo sul territorio italiano, costringendo disumanamente il loro carico di clandestini a sottostare alle loro manovre di disturbo verso una nazione che è quella che ha accolto ed ha tutt’oggi sul territorio qualche milione di clandestini, oltre a qualche migliaio di veri profughi e migranti, solo per continuare l’estenuante braccio di ferro con il Ministro fascista verde degli Interni trasgredendo volutamente una legge dello Stato Italiano. In altri Paesi che affacciano sulla piscuglia mediterranea, mi pare che non si badi tanto alla forma ed all’umanità, Malta rifiuta sistematicamente ogni natante con schiavi a bordo, la Spagna solitamente prima spara e poi chiede chi è che vuole sbarcare, oppure come successo l’ultima volta fa sbarcare i passeggeri per fare un dispetto al Governo Italiano, poi dopo una settimana li espelle  dal proprio territorio senza che dall’europa nessuno fiati, quel filantropo di Macron ha chiuso tutti i porti , ma lui non si chiama Salvini e quindi è nel pieno diritto di farlo, l’eurobba che ha firmato un patto di suddivisione degli sbarcati (clandestini è bene ricordarlo) non si sogna nemmeno lontanamente di rispettare l’accordo, spingendo sotto sotto le Ong a continuare il pressing sull’Italia (grazie al bugiardo seriale ed all’assassina di feti), la Danimarca chiude tutti i centri di accoglienza, ma è l’Italia la responsabile della non accoglienza, Don Ciotti si appella alla civiltà, Bergoglio ha aperto un canale politico in seno al Vaticano (cacciano via anche i clochard, figurarsi se accolgono un vero profugo), anzi li accoglie nelle proprietà vaticane sul territorio italiano (sulle quali non pagano tassa alcuna) dalle quali dopo una settimana prendono il volo e nessuno li troverà più. Mi pare evidente quanto sia acclarato il voler fortemente caricare sull’Italia e sugli Italiani il fardello migratorio reietto dall’europa unita solamente a parole e non supportata nei fatti in nessun modo. Ora improvvisamente la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo si scopre meno buonista ribadendo le ragioni del Ministro cattivissimo e torsolo, impedendo alla capitanong di sbarcare sull’italico suolo. Cosa succederà adesso ?? La nave dovrà rimettere la prua verso Tripoli come doveva fare 15 giorni fa? Oppure qualche procuratore di Magistratura Democratica o qualche vicepremier o premier acconsentiranno all’ennesima prevaricazione di regole ben precise non che giuste ? Gli italiani non sono poi così distratti come citavo sopra e le consultazioni elettorali che si sono succedute via via, hanno certificato proprio questo. Vorrei invitare chi sostiene a spada tratta l’opera di denigrazione in atto verso l’esecutivo ad abbassare i toni ed a far girare le rotelle craniche, non ultimo a cercare in giro notizie attendibili e veritiere e non pendere sempre da ciò che dicono dallo schermo tv e dai media al soldo dei potenti interessati a questa operazione di sradicamento delle economie e delle etnie. Ora sappiamo com’è finita anche questa ennesima forzatura e provocazione alle leggi marittime e Nazionali, un processo per la capitana per i reati commessi che non porterà a nulla di che o poco più, una multa alla Ong di 20.000 euro, che è praticamente un caffè al bar per chi finanzia e purtroppo nessuna conseguenza per gli avvoltoi parlamentari che erano a bordo a fare propaganda elettorale. C’è in più una chiara certificazione su cosa l’Unione pensi del traffico di clandestini, ce l’ha fornita nero su bianco il governo olandese,se mai ve ne fosse stato di bisogno. Poi ognuno è libero ovviamente di pensarla a modo suo ed io rispetterò questa scelta.

Olinto Gherardi
© Riproduzione riservata
09/07/2019 15:26:11

Olinto Gherardi

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza. redazione@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Olinto Gherardi

Semianalfabeti al governo >>>

Il Salone dell’Antifascismo >>>

Cristianesimo ed Islamismo >>>

Il comizio... >>>

Tragedia occupazionale >>>

Puntando dita >>>

I ponti di S.Stefano County >>>

Turismo: Siamo solo chiacchiere e distintivo? >>>

U.E. = Usanza Europea ? >>>

Piano del traffico a Sansepolcro: le mie perplessità >>>