Rubrica Gossip

"Siediti sulle mie ginocchia": le richieste del regista a Sharon Stone

A 61 anni, mostra un fisico all’altezza dei suoi esordi cinematografici

Print Friendly and PDF

L'attrice, protagonista di uno servizio fotografico per «Vogue Portugal» in cui, a 61 anni, mostra un fisico all’altezza dei suoi esordi cinematografici, ha raccontato delle ripetute molestie delle quali è stata vittima durante la sua lunga carriera. All'inizio del caso Weinstein, Sharon Stone era rimasta in silenzio, a parte generiche dichiarazioni come quella rilasciata nel 2018 durante un'intervista alla Cbs. Al reporter Lee Cowan che le chiedeva se fosse mai stata vittima di molestie, la star aveva risposto: «Sono in questo business da 40 anni. Quindi immagina quello che ho potuto vedere in tutto questo tempo. Io che mi ritrovavo questo fisico e venivo da uno sperduto paesino della Pennsylvania. Sono arrivata qui senza alcuna protezione e ho visto davvero tutto».

La confessione

Negli ultimi tempi la Stone ha però abbandonato ogni cautela scendendo in particolari inediti. Sull'ultimo numero di «Vogue Portugal» ha raccontato di molestie subite a Hollywood, partendo dagli esordi fino a «Basic Instinct 2». Durante le riprese di quest’ultimo “un regista della pellicola” le avrebbe ripetutamente chiesto di sedere sulle sue ginocchia. L'attrice non ha fatto il nome e quindi non è chiaro se si riferisca al regista ufficiale del film, il britannico Michael Caton-Jones, o a qualche suo collaboratore. «Per Basic Instinct 2, ho lavorato con un regista che mi ha chiesto di sedermi sulle sue ginocchia tutti i giorni per ricevere le indicazioni. Quando io declinavo l'invito, lui si rifiutava di dirigermi. Andò avanti per settimane. Posso dire che lo odiavamo tutti e penso che il film rifletta la qualità dell'atmosfera in cui abbiamo lavorato».

Per lavorare dovevi essere “disponibile”

L'attrice ha raccontato che è stata vittima di molestie fino dall’inizio della sua carriera e che gli abusi erano all'ordine del giorno: «Quando ho iniziato in questo settore il termine “disponibile” (l'attrice usa una parole più forte, ndr) era spesso usato per scoprire se potevi lavorare. I direttori dello studio sedevano attorno a un grande tavolo e discutevano se ognuna di noi fosse effettivamente “disponibile”».

Nuda per scelta

Sharon si dichiara da subito “non disponibile”, ma poi ci riflette e sceglie una strategia. Accetta così di fare un servizio fotografico «praticamente nuda» per Playboy: «Ho fatto il grande passo? - domanda a se stessa l'attrice -. Ovviamente no. Ho utilizzato il mio cervello per comprendere come apparire “disponibile”?  Puoi scommetterci». Ma neppure quando diventa una star le richieste di produttori e registi si arrestano.

Hollywood a misura d’uomo

Sharon Stone sostiene che Hollywood sia ancora oggi un'industria modellata su valori maschilisti: «La maggior parte dei film sono scritti da uomini, diretti da uomini, fatti da uomini, con la mentalità maschilista. A loro non importa come sono realmente le donne, come pensiamo e cosa proviamo».  Ma qualcosa sta cambiando: «Le donne cominciano a capire che possono essere se stesse - aveva dichiarato nell'intervista del 2018 - e non devono più comportarsi come uomini per prendere il potere o per essere rispettate».

La carriera

«Stardust Memories», di Woody Allen del 1980, segnò il suo esordio al cinema ma il successo internazionale arrivò negli Anni 90 con «Atto di forza». Due anni dopo il regista Paul Verhoeven la richiamò per il suo nuovo film: «Basic Instinct», thriller erotico in cui l'attrice recita accanto a Michael Douglas. La pellicola diventò un successo planetario proprio grazie alla sua carica erotica e trasformando Sharon Stone in una star planetaria. Da allora in poi ha recitato in moltissimi film, alcuni di grande successo come «Casinò» di Martin Scorsese per il quale ha ottenuto anche una nomination all'Oscar come miglior attrice. L'attrice conta su Instagram 1,4 milioni di follower.

Pioggia di like

Sharon Stone ha pubblicato sui social un video e le foto dello shooting del numero di maggio di Vogue Portugal, realizzati da Branislav Simonick. Sharon indossa un blazer nero che svela il seno nudo, la culotte, le calze sexy e tacchi vertiginosi. Le pose sexy, che ricordano le immagini del film culto “Basic Instinct” che la rese celebre ben 27 anni fa, hanno mandato in visibilio i fan che hanno ricambiato con migliaia di like.

Foto Ansa e Instagram

Notizia e Foto tratte da Tiscali.it
© Riproduzione riservata
20/05/2019 16:19:24


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Gossip

D'Amico: "Le cose a cui ho dovuto rinunciare. E il mio più grande desiderio ora" >>>

Monica Bellucci: “Quelle fate addormentate dentro di me..” >>>

Quel libro cult di filosofia sotto le illustri lenzuola… >>>

Martina Stella: ci vuole pochissimo per far impazzire i social >>>

Justin Mattera si spoglia e resta imprigionata nella rete: delizia per i fan >>>

Caterina Balivo e la cura anti tumore molto particolare >>>

Salma Hayek festeggia i suoi 53 anni con uno scatto mozzafiato >>>

Federica Pellegrini svela su Instagram il nuovo tatuaggio: sarà un rosario >>>

Emma Marrone senza paura: "La mia relazione con Maria De Filippi? Ora parlo io" >>>

Wanda Nara: "Io incinta e Icardi con i trans, quante bugie sui giornali" >>>