Notizie Locali Cronaca

Città di Castello, incendio nel ristorante pizzeria lungo la provinciale per San Secondo

Uno dei titolari ha notato fumo e fiammate: evitate conseguenze peggiori

Print Friendly and PDF

Ristorante pizzeria rischia di essere divorato dalle fiamme. Poteva essere devastante l'incendio scoppiato in un locale di Città di Castello lungo la strada provinciale che conduce verso San Secondo ed invece il caso ha evitato il peggio. Lunedì 8 ottobre uno dei titolari, verso le 9, si è recato nel locale nonostante l’apertura fosse prevista per la serata e ha notato che vicino al forno e alla cucina c’erano fumo e fiammate. Sono stati chiamati subito i vigili del fuoco, mentre lui si adoperava con l’estintore in dotazione al locale. Quando la squadra è arrivata sul posto la situazione era potenzialmente molto grave, in quanto il fuoco scaturito dal forte calore accumulato dalla lana di roccia che protegge la canna fumaria stava facendo bruciare non solo i travicelli del solaio, ma soprattutto un trave portante che sosteneva l’intero solaio del vano cucina e del forno della pizzeria e, soprattutto, la stanze superiori in uso al proprietario dell’immobile.

corriere dell'umbria
© Riproduzione riservata
09/10/2018 21:58:27


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Si era finto malato per farsi dare i soldi dalla fidanzata: ora va a processo >>>

Arezzo, padre e figlia travolti da una vettura: grave la piccola di 7 anni >>>

Arezzo: interravano la droga sotto un albero per poi rivenderla >>>

Vicenda Banca Etruria: tolta la sanzione di Consob all'ex direttore Luca Bronchi >>>

Concorsopoli, Bocci adesso va in Cassazione: «Fatemi uscire» >>>

Sansepolcro, lupi sbranano un capriolo davanti alle abitazioni di Gragnano >>>

Cade dalla moto tra Stia e Londa: ferito un 66enne svizzero >>>

Bucine: altro colpo allo spaccio di droga >>>

Arezzo, operaio 50enne rimane incastrato in un compattatore dei rifiuti >>>

E' Luciano Camilli, figlio del presidente della Viterbese, l'aggressore di Giorgio La Cava >>>