Notizie Locali Cronaca

Braccianti al nero, stipati in furgoni e impegnati nell'aretino per la raccolta di uva e olive

Maxi operazione da parte della Polizia di Pistoia. Denunciato anche un noto commercialista

Print Friendly and PDF

La Polizia di Pistoia ha arrestato tre cittadini stranieri con la pesante accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Secondo quanto è stato ricostruito dagli inquirenti, i tre sfruttavano i braccianti per lavori all’interno di vigneti e uliveti in diverse province della Toscana, tra cui Arezzo. Sono stati sequestrati quattro furgoni con cui trasportavano sui luoghi di lavoro la manodopera che veniva retribuita con circa 4 euro effettivi. Inoltre, nel corso dell'operazione sono stati perquisiti due studi commerciali di Pistoia in uso a un consulente del lavoro, denunciato in stato di libertà; il professionista, secondo quando avanzato dall’accusa, si sarebbe occupato della gestione delle fatturazioni e della registrazione di alcune posizioni lavorative nella banca dati dell'Agenzia nazionale politiche attive del lavoro. Inoltre, attraverso una procedura fraudolenta sarebbe riuscito a ottenere il rilascio del Documento unico di regolarità contributiva (Durc) malgrado l'omissione di denunce contributive all'Inps. Per lo stesso reato sono state denunciate altre tre persone. I braccianti per larga parte erano africani richiedenti asilo, i quali allo stesso tempo risultavano impiegati in nero e privi di ogni tipo di copertura assicurativa, senza maggiorazione alcuna per l'orario straordinario o per il lavoro svolto in giornata festiva. Viaggiavano inoltre, in condizioni di pericolo, rinchiusi con un telo in pvc per non attirare l´attenzione ed eventuali controlli da parte delle forze di polizia.

Redazione
© Riproduzione riservata
06/11/2018 18:29:38


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Un anno e 8 mesi per il biturgense che spacciava la droga rilasciando le ricevute >>>

Anghiari, ripresa ieri pomeriggio l'attività alla Tecnicart di San Leo >>>

Scontro tra due vetture lungo il raccordo di Arezzo: quattro feriti >>>

Caprese Michelangelo, incendio di bosco: le fiamme divorano due ettari >>>

Donna di Anghiari perseguitata da anni da un uomo di una certa età: aiutatemi! >>>

Intensificata l’attività a contrasto del commercio dei “falsi” e dei prodotti non sicuri >>>

A fine turno usciva dall'azienda con l'oro in tasca: in manette operaio aretino >>>

Imprenditori dell'Altotevere nei guai per fatture false >>>

Professionista di San Giustino perseguitato dopo una "scappatella" >>>

Sansepolcro, falsi addetti Enel tentano di entrare in casa: occhio alle truffe >>>