Notizie Locali Economia

Vicenda Cose di Lana: per Maglificio 38 nessun intralcio

Solo il cda di Supermaglia dimissionario e un ottimo responso a Pitti Uomo

Print Friendly and PDF

Un mero passaggio formale in un momento nel quale l’azienda sta peraltro riscuotendo successo al Pitti Immagine Uomo di Firenze. Da Supermaglia, quindi, una garanzia verso i soci di Maglificio 38, la cooperativa di dipendenti costituitasi in giugno per rilevare le quote e proseguire la produzione nella zona industriale di Santafiora a Sansepolcro. Una realtà composta appunto da 38 unità, in fremente attesa da sette lunghi mesi. L’intero consiglio di amministrazione di Supermaglia è oramai dimissionario, pur con la certezza che a quest’ultima società è stato definitivamente il 100% di Cose di Lana (ovvero l’attività, i macchinari e il marchio “Il Granchio, non la titolarità dell’immobile), per cui nella sostanza rimane soltanto la stipula del contratto che segnerà il trasferimento a Maglificio 38, ma – si precisa dalla direzione – per conferire maggiore rilevanza all’operazione la curatela ha nominato due figure di indubbio prestigio: la presidenza è perciò andata al dottor Giovanni Grazzini, presidente in primis dell’Ordine dei Commercialisti di Arezzo e l’altro membro è Giovanni Ghiori, consigliere dello stesso ordine. In questo momento, è in atto una sorta di perizia sul valore delle quote di Supermaglia per appurare la rispondenza o meno dell’offerta avanzata dalla cooperativa sulle quote stesse. Maglificio 38 – lo abbiamo più volte ricordato – vuole acquisire la totalità del pacchetto di Supermaglia srl e, stando sempre alle fonti aziendali, non dovrebbe esservi alcun tipo di sorpresa. Una formalità, insomma, come già sottolineato. Gli stessi Grazzini e Ghiori si erano espressi in proposito giorni addietro, quando avevano auspicato una “proficua cessione d’azienda”. Certamente – si precisa – l’inserimento in settembre della ditta di Padova ha ritardato i tempi, per quanto ora il capitolo sia chiuso e a beneficio delle 80 maestranze vi sia anche la proroga di altri dodici mesi del contratto di solidarietà (su rapporti a tempo indeterminato) attraverso il decreto Genova, firmata lo scorso 7 dicembre al Ministero del Lavoro. L’altra bella notizia è di stretta attualità e proviene da Firenze, dove si è appena concluso Pitti Immagine Uomo 2019 all’interno della Fortezza da Basso. Ebbene, il successo del marchio Bramante è stato rilevante: ottimo il riscontro in termini di campionari, che – a ulteriore conferma della validità professionale all’interno di Supermaglia – vengono sviluppati tutti internamente.          

Nella foto: i soci di Maglificio 38 il giorno della costituzione della cooperativa

Redazione
© Riproduzione riservata
12/01/2019 07:04:40


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

In Umbria turismo in crescita: decisi aumenti negli arrivi e nelle presenze >>>

Miele toscano, dimezzata la produzione di miele di acacia >>>

Confartigianato: luci ed ombre sul decreto Crescita >>>

La Camera di Commercio Arezzo-Siena conferma la sua certificazione di qualità ISO 9001:2015 >>>

Firmato il decreto ministeriale per la riduzione dell’accisa per i piccoli birrifici artigianali >>>

Il dottor Mario Rossi nuovo direttore di Coldiretti Umbria >>>

Sansepolcro, si è rimessa in moto la ex Supermaglia con 11 addetti >>>

Maggio piovoso: problemi anche per il tabacco "kentucky" della Valtiberina Toscana >>>

Sostegno ai lavoratori della Kern di Sansepolcro >>>

Pecorino Toscano DOP, Regione a fianco del Consorzio per potenziare tutta la filiera >>>