Sport Nazionale Pallavolo (Nazionale)

Finale scudetto: Civitanova rimonta dallo 0-2 e batte Perugia al tie-break

I campioni d'Italia in carica portano in parità (1-1) la serie

Print Friendly and PDF

CIVITANOVA-PERUGIA 3-2 (22-25, 24-26, 25-17, 25-23, 15-11) — Mai dare per morta Civitanova. Anche quando sembra che non ce ne sia più è un errore che può costare gravissimo. Era iniziata con la Lube con il muso lungo per essere andata soto 2-0 e con una partita che era considerata finita almeno in 2-3 occasioni che Civitanova ha riaperto a forza di spallate e di sciacciate andandosi a riprendere il punto pareggio nella serie che rende tutto incertissimo. E anche spettacolare, come la partita di gara-2 che i perugini potrebbero pagare tantissimo da qui a sabato (gara-3). Già dalle prime battute si capisce che Perugia è in grande forma. Atanasijevic non è più quello delle semifinali, è tornato sui suoi standard abituali di attacco, mentre De Cecco chiama in causa tutti i suoi schiacciatori. Gli ace della Sir scavano subito il solco: Civitanova riesce a metterci una pezza una prima volta, ma non la seconda: 19-16. A quel punto la Lube prova a restare attaccata con qualche battuta ma non ce la fa. Stesso copione nel secondo set. Dove Medei fa entrare anche Stankovic e Kovar che per migliorare una ricezione in difficoltà. La Sir prende un bel margine (14-17), ma non lo mantiene, Civitanova con Sokolov dalla linea dei 9 metri fa disastri e Perugia subisce il pareggio. Ma poi strappa ancora nel punteggio grazie a due belle difese e Atanasijevic (8 punti per lui e quasi il 60% in attacco) chiude con rabbia al primo tentativo: 2-0. Nel terzo set la Lube parte molto meglio: 4-1 (con la stessa formazione), ma Perugia reagisce bene e resta in scia ai tricolori (8-7). Ma la Sir sbaglia più che negli altri set e deve ancora inseguire. Proprio la battuta rompe ogni equilibrio e la Lube (solo 3 errori nel set) vola in vantaggio: chiude Osmany Juantorena con un doppio ace, il primo su Russell e il secondo su Zaytsev. Nel quarto set Perugia si “riprende” e una serie di servizi di Ivan Zaytsev rompe qualsiasi equilibrio: 9-14. Con Cester la Lube però ha un sussulto di orgoglio andando a pareggiare a 19. Poi accade quello che sembrava impossibile: tre servizi di Juantorena (eccezionale il muro di Stankovic) danno il sorpasso e l’incredibile rimonta a Civitanova che si porta sul 2-2. Qui accade l’impensabile ancora una volta: Atanasijevic non è più quello dei primi set e la Lube, un mattoncino alla volta costruisce la sua “favola” del 25 aprile. Va a prendersi la vittoria che riapre la serie.

La Gazzetta dello Sport
© Riproduzione riservata
25/04/2018 22:44:20


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Pallavolo (Nazionale)

Serie A/f: a Perugia arriva la centrale belga Freya Aelbrecht >>>

Incontro Fipav-club, confermate misure economiche >>>

Modena Volley: "Zaytsev farà di tutto per restare" >>>

Il coach del Conegliano femminile: "Fateci giocare i play-off in estate" >>>

Caos pallavolo, si dimettono i presidenti di Lega maschile e femminile >>>

Coronavirus, stagione finita anche per la pallavolo >>>

Il tifernate Simone Santi primo arbitro nel big-match della Superlega maschile >>>

Serie A1/f: "Fantastico tornare in Umbria", ha dichiarato Giulia Mio Bertolo >>>

Lorenzo Bernardi non è più l'allenatore della Sir Safety Conad Perugia >>>

Play-off scudetto: Sir Perugia rimontata dal 2-0 e battuta per 2-3, titolo alla Lube Civitanova >>>