Notizie Locali Sanità

Cambio medico, Santeramo da domani non sarà più in Valdichiana

Cambio medico, Santeramo da domani non sarà più in Valdichiana

Print Friendly and PDF

Da domani, lunedì 2 settembre, cesserà l’attività del medico di Medicina Generale Italo Santeramo nella Zona Valdichiana.

Gli assistiti possono rivolgersi agli sportelli dell’Anagrafe sanitaria per scegliere il sostituto. Gli orari di apertura sono:

Camucia, Distretto - Secondo piano stanza 21 (tel 0575 639821) dal lunedì al venerdì in orario 8-12,15; il martedì e giovedì pomeriggio in orario 14,30-17.

Castiglion Fiorentino, Casa della salute (tel 0575 639723) dal lunedì al sabato in orario 10,15-12,15;

Foiano della Chiana (tel. 0575 639718) dal lunedì al sabato in orario 8-12,15.

La Asl ricorda che è possibile scegliere il nuovo medico anche online, autenticandosi tramite il pin della tessera sanitaria o Spid:

  • sul portale hptt://open.toscana.it/ (Guida disponibile sul sito Asl Toscana Sud Est)
  • totem PuntoSi
  • app smartSSt di Regione Toscana.
Redazione
© Riproduzione riservata
01/09/2019 16:36:02


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

Salute Mentale, open day a Città di Castello >>>

Giornata mondiale della vista, visite gratuite messe a disposizione dalla Asl >>>

Boom di nascite all'ospedale di Arezzo: 12 in appena sette ore >>>

Un milione di euro per aggiornare le due risonanze del San Donato di Arezzo >>>

Nefrologia narrativa, premiati i medici della Usl Umbria 1 >>>

La CRT assume un logopedista a tempo indeterminato >>>

Gara di generosità per l’ospedale di Città di Castello >>>

Traumatologia sportiva, parte l’attività ambulatoriale al San Donato >>>

La Radioterapia del Valdarno tra aggiornamenti e nuove sfide >>>

Arezzo: Una preospedalizzazione rinnovata per 200 pazienti a settimana >>>