Sport Locale Pallavolo (Locale)

Serie B1/f: secca sconfitta (0-3) per il Volley Città di Castello a Empoli

Padrone di casa superiori, ma resta la prestazione negativa della squadra di Brighigna

Print Friendly and PDF

TIMENET EMPOLI – VOLLEY CITTA’ DI CASTELLO 3-0 (25-18, 25-18, 25-20)

TIMENET EMPOLI: Lavorenti 2, Buggiani 8, Modena (L1) ricez. 79%, M. Silva Ascensao 12, Cammisa 9, Boninsegna 9, Tangini 8. Non entrate: F. Mancini (L2), Alderighi, Magni, Pierattini, R. Silva Ascensao. All. Luigi Cantini e Guido Pillori.

VOLLEY CITTA’ DI CASTELLO: Errichiello 11, Lachi 1, Borelli 10, Sergiampietri, Cesari (L) ricez. 56%, Cruciani 3, Tosti 5, Belotti, F. Mancini 4, Vingaretti 2. Non entrate: Gobbi, Leonardi, Nardi. All. Francesco Brighigna e Claudio Nardi.

Arbitri: Roberto Tavarini di Massa Carrara e Luigi Peccia di La Spezia.

EMPOLI: battute sbagliate 6, ace 4, muri 4, ricezione 57% (perfetta 22%), attacco 35%, errori 18.

CITTA’ DI CASTELLO: battute sbagliate 11, ace 0, muri 5, ricezione 49% (perfetta 19%), attacco 26%, errori 29.

Durata set: 24’, 24’ e 27’, per un totale di un’ora e 15’.

Sconfitta secca per 0-3, ma che purtroppo ci sta tutta, per il Volley Città di Castello, battuto a Empoli dalla Timenet nella gara della quarta giornata del campionato di Serie B1 femminile, girone C. al PalAramini, le biancorosse si sono imbattute in un’avversaria in salute (come dimostrato anche dai precedenti risultati), che grazie a questa vittoria – la quarta su altrettante gare disputate – scavalca la Volleyrò Casal de’ Pazzi e si insedia in testa alla classifica. Più completa e solida la formazione toscana, che ha avuto qualcosa in più sia in ricezione che in attacco su un Città di Castello (deboli le percentuali di entrambi i fondamentali) incappato in diversi errori e sotto anche nel bilancio dei contrattacchi vincenti. A fare la differenza per le padrone di casa sia l’apporto al centro, dove Marlene Silva Ascensao e Syria Tangini hanno avuto medie di realizzazione decisamente positive, sia quello a lato, con una eccellente Ilenia Cammisa e una Chiara Boninsegna capace comunque di pungere in alcuni frangenti decisivi. Eccetto due brevi parentesi nel secondo e nel terzo set, le ragazze di coach Brighigna hanno stentato nell’entrare in partita e questo alla fine ha inciso su un esito maturato in appena un’ora e un quarto di gioco.

Luigi Cantini, tecnico empolese, schiera il 6+1 di base: diagonale composta dalla ex Francesca Lavorenti e da Lucrezia Buggiani, al centro Marlene Silva Ascensao e Syria Tangini, a lato Ilenia Cammisa e Chiara Boninsegna e libero Giulia Modena. Nel Città di Castello, Francesco Brighigna opta per Margherita Lachi in posto 4 assieme a Silvia Tosti; ci sono poi Giorgia Vingaretti in regia, Caterina Errichiello opposto, Francesca Borelli e Camilla Sergiampietri coppia centrale e Giada Cesari libero. Partenza a razzo della Timenet, che prende il via sull’8-5 e allunga fino al 13-6, arrivando al massimo vantaggio di +7 sul 18-11. Parziale recupero fino al 15-19 da parte di Tosti e compagne, subito stoppato dalle empolesi che chiudono sul 25-18, dimostrando la loro superiorità. A inizio della seconda frazione, un cambio nello schieramento del Città di Castello, con Francesca Mancini a lato in luogo della Lachi, ma la musica non cambia; anzi, le padrone di casa partono spedite con un 5-0 d’acchito, anche se subiscono la risposta delle ospiti, che si avvicinano sul 5-6 e agguantano il pareggio sul 7-7 per poi andare sul 10-8 in loro favore e tenere il vantaggio fino al 13-12. A questo punto, si scatenano le centrali della Timenet, che ribalta gli equilibri nella fase cruciale del set: 18-13 e allungo fino al 23-17. Il 2-0 è di fatto costruito e matura di lì a poco con un altro esito numerico di 25-18. Nel frattempo, l’ingresso in battuta aveva segnato l’esordio in B1 per la 17enne centrale Vittoria Belotti e il Città di Castello aveva operato un’altra sostituzione al centro, con l’esperta Cristina Cruciani (debutto stagionale per lei) al posto della giovane Camilla Sergiampietri. Nel terzo set, rimangono in campo all’inizio sia Mancini che la Cruciani; nemmeno il nuovo rimpasto sembra tuttavia rivelarsi efficace, perché Empoli parte meglio e dal 5-3 passa all’11-8, momento nel quale però si sveglia il Città di Castello, che rimonta fino al 12 pari e di seguito replica al nuovo break subito, mettendo il naso avanti sul 16-15. Si è finalmente sbloccato qualcosa? No, perché la maggiore compattezza della Timenet produce lo sforzo decisivo: ribaltamento della situazione e affermazione per 3-0, con le tifernati che stavolta arrivano a toccare quota 20. Una prestazione da cancellare al più presto, per quanto sul difficile cammino ci sia ora la Termoforgia Castelbellino, che sabato prossimo (ore 21) scenderà al Pala Ioan, dove il Città di Castello tornerà a distanza di quattro settimane dalla prima partita contro il Castelfranco di Sotto, l’unica finora vinta.

Redazione
© Riproduzione riservata
10/11/2019 22:49:57


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Pallavolo (Locale)

Serie C/f: Città di Castello sconfitta nettamente dalla Trevi Volley >>>

Bartoccini Fortinfissi lotta ma Scandicci ha la meglio >>>

Serie B1/f: pericoloso ko del Città di Castello (0-3) a Capannori >>>

Ermgroup San Giustino vince al tie break Vs Arno Volley 1967 >>>

Un'incerotatta Job Italia è battuta al quinto set da San Marino >>>

Serie B1/f: Città di Castello in casa dell'ostico Capannori >>>

La Job Italia cerca punti Contro San Marino >>>

Domenica al PalaBarton arriva Scandicci >>>

Ermgroup San Giustino vs Arno Volley 1967: conto alla rovescia >>>

Serie B1/f: Silvia Tosti e Cristina Cruciani lasciano il Città di Castello >>>