Notizie Locali Altre notizie

Continua lo stato di agitazione degli agenti di polizia penitenziaria ad Arezzo

Ogni turno va dalle 6 alle 9 ore continuative con un notevole carico psicofisico

Print Friendly and PDF

"Non abbiamo avuto alcuna risposta alle nostre istanze e questo è inaccettabile". Gli agenti della Polizia penitenziaria di Arezzo non ci stanno e, soprattutto, non possono permettere che i propri diritti, i diritti dei lavoratori, siano calpestati. "Il nostro è un compito delicato, di fondamentale importanza per l'ordine pubblico e l'intera società e per questo, responsabilmente, non incrociamo le braccia e non interrompiamo il servizio. I turni di 6-9 ore consecutive a cui siamo sottoposti sono ormai eccessivamente gravosi, soprattutto considerato il carico psicofisico che richiede il nostro lavoro. Oltre a questo l'Amministrazione, proseguono le OO.SS, scavalcando gli adempimenti in materia sindacale, ha imposto un provvedimento che obbliga i dipendenti a turno e al bisogno a spostarsi nella struttura di Siena per una settimana h24, al fine di far fronte alla carenza di personale, senza tener conto che così facendo sottopone gli agenti ad un carico, insostenibile, danneggiando nel contempo l'andamento della struttura di Arezzo. In risposta all'apertura dello stato di agitazione del 14 febbraio scorso il Provveditorato ha congelato è differito a data da destinare ferie e riposi programmati. “Ci vediamo costretti, concludono Cgil, Cisl, Uil e CNPP, a dimostrare il nostro profondo disaccordo e disappunto disertando la mensa, un gesto mortificante che speriamo induca l'Amministrazione finalmente al confronto costruttivo con le rappresentanze del personale”.

Redazione
© Riproduzione riservata
21/02/2020 15:48:13


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

L'ingegno unito alla capacità realizzativa contro il coronavirus >>>

Emergenza coronavirus: la Croce Rossa organizza una raccolta di fondi >>>

Raccolta fondi per sostenere l’ospedale di zona della Valtiberina >>>

Donazioni di materiale sanitario all'ospedale di Umbertide >>>

Nevica in diverse zone dell'Umbria >>>

L’Istituto Guido Monaco non si ferma: garantita la didattica a distanza >>>

Sestino: una domenica con sorpresa >>>

Coronavirus, ad oggi 285mila euro raccolti in Toscana per sostenere la sanità >>>

Imprenditori donano mascherine al comune di Cortona >>>

Camucia, slitta la riapertura della farmacia Bianchi dopo il caso di coronavirus >>>