Notizie Locali Comunicati

Fattori: “Incredibili le dichiarazioni di Rossi sulla sanità"

"Chi ha nominato i dirigenti che hanno tagliato la sanità pubblica in questi anni?”

Print Friendly and PDF

“Qualcuno deve pur assumersi le responsabilità delle scelte che hanno impoverito pesantemente la sanità pubblica anche in Toscana. Quanto affermato dal presidente Rossi mi sembra francamente incredibile”. Così il candidato presidente della Regione per Toscana a Sinistra, Tommaso Fattori, ha commentato le parole di Enrico Rossi che oggi, in un’intervista a Rainews24, si è lamentato degli eccessivi risparmi negli ospedali toscani definendo assurdi i tetti di spesa per il personale. “Ma chi ha nominato quei manager e quei dirigenti che negli ultimi anni hanno operato materialmente i tagli alla sanità pubblica?” - si domanda Fattori - “chi ha invocato una sensibile riduzione del personale, favorendo così la sanità privata?” “Nel 2015 lo stesso Rossi annunciò una riduzione del personale sanitario con l’obiettivo di risparmiare 100 milioni di euro e fu tra i pochi a non protestare contro i miliardi di euro sottratti alla sanità pubblica da parte del governo Renzi per finanziare il bonus degli ottanta euro”. “Mi sembra quindi assai singolare - conclude Fattori - che oggi Rossi si lamenti di qualcosa di cui lui stesso è, in parte, responsabile”. “Il Pd si è accodato alla destra, in nome del risparmio e dell’ideologia ‘più mercato, meno Stato’, definanziando la sanità pubblica e favorendo la crescita di quella privata. È apprezzabile che Rossi cambi idea ma chi è stato al governo in questi anni deve assumersi le proprie responsabilità”.

Gruppo Consiliare Toscana a Sinistra
Regione Toscana

Redazione
© Riproduzione riservata
09/04/2020 18:04:08


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

"Fase 2" a Città di Castello: chiusura delle attività alle 23.30 fino al 31 maggio >>>

No a ulteriori balzelli sulla carne: approvata la mozione in consiglio regionale a Firenze >>>

Positivi a domicilio, sono tutti guariti a Sansepolcro >>>

Giuseppe Fanfani: «Il suo nome nelle chat sull’inchiesta Csm compromette profilo di garanzia» >>>

Coronavirus a Città di Castello: “un nuovo guarito. Partono i test sierologici" >>>

Finiamola!!! >>>

Arezzo, la "fase 2" comincia con quasi 2 milioni di euro >>>

Città di Castello, Bacchetta su movida: "Chiusura alle 23.30 fino al 7 giugno" >>>

Monte San Savino taglia le tariffe dei servizi di trasporto e mensa >>>

“Umbria bella e sicura”: la Regione Umbria si dimentica di far inserire l’Alta Valle del Tevere >>>