Notizie Locali Attualità

Caprese Michelangelo, al Museo Casa Natale presto si salirà anche in ascensore

Al via il progetto dell'amministrazione: servirà per sanare pure la rupe soggetta a frana

Print Friendly and PDF

Al Museo Casa Natale di Caprese Michelangelo presto si salirà in ascensore. Se nel corso del periodo dell’emergenza Coronavirus è stato predisposto un nuovo allestimento del piano nobile della Casa Natale, oggi c’è una grossa novità che è stata annunciata dal sindaco Claudio Baroni. Sarà infatti realizzato un ascensore, che andrà a sanare una porzione di rupe soggetta a frana. L’area verrà allo stesso tempo bonificata, armata e integrata con questo ascensore, il quale si eleva per circa 20 metri raggiungendo direttamente l’ingresso ad arco del castello. “Renderà l’accesso fruibile a tutti – commenta il sindaco Baroni – e il Comune, insieme alla Regione Toscana, ha partecipato a un finanziamento relativo alle cinte murarie delle città antiche e dei castelli. Per quello che riguarda Caprese, avendo una struttura muraria abbastanza qualificata e in sicurezza, si è andati avanti per ricercare quello che poteva essere un elemento di raccordo e di continuità tra il centro storico e la Corte Alta del castello, che ospita sia i giardini che la Casa Natale del Buonarroti. La strada di accesso, seppure il fondo sia ottimo, presenta una forte pendenza e un dislivello non utilizzabile da chiunque. Questo ascensore, oltre che essere un elemento che aiuta ad abbattere le barriere architettoniche, porta ad avere un vero e proprio collegamento diretto tra il castello e i suoi abitanti; lo rende sostanzialmente un corpo unico. L’area nella quale sarà collocato presenta già un’insenatura, un invito naturale dalla parte di Palazzo Clusini”. E’ stata scelta la soluzione meno impattante, ovvero quella di inserire l’ascensore all’interno del versante sud est del poggio sul quale si erge il castello. La scelta è stata dettata anche dal fatto che in questo versante è presente una parziale frattura della coltre detritica, che nel corso degli anni è franata a ridosso delle mura sul lato strada, scoprendo gli strati rocciosi. L’ascensore, quindi, sarà dotato di un ingresso ortogonale alla strada comunale, che per un tratto di circa 10 metri sarà l’area pedonale antecedente alla porta dell’ascensore. Il vano, poi, avrà uno sviluppo verticale di circa dodici metri all’interno del poggio, mentre per altri sette sarà in esterno, arrivando così alla quota del castello. La prima parte, ovvero quella dentro il poggio, sarà realizzata in cemento armato e assolverà anche la funzione di contenimento, oltre a quella di collegamento della corsa del vano ascensore. Fuori terra, invece, sarà una struttura in ferro con delle vetrate. L’opera, poi, verrà completata con una serie di terrazzamenti a verde che riprendono i livelli della scarpata. “Abbiamo già messo in atto di trasferire la biblioteca michelangiolesca, quella in pratica dove sono custoditi gli atti storici e riservati per lo più agli studiosi, nelle sale alte della podesteria – conclude il sindaco Baroni – e avere un collegamento diretto attraverso un ascensore è una cosa determinante. Ai piedi dell’ascensore si stanno già sviluppando dei lavori nella sede della pro loco per la riqualificazione e la sistemazione dei bagni, i quali saranno poi fruibili da turisti; verrà poi creata un’ampia vetrata che diventerà un punto turistico e per la valorizzazione dei prodotti del territorio”

Redazione
© Riproduzione riservata
03/08/2020 16:20:10


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Liceo artistico di Anghiari, tutto è slittato alla prossima settimana >>>

Dopo Orogel, anche Birra Moretti sceglie Arezzo per uno spot pubblicitario >>>

Il dottor Roberto Rossi torna ad essere Procuratore Capo ad Arezzo >>>

Silos a rischio collasso in Casentino: al via le operazioni di svuotamento >>>

E45: anche dalla Romagna arriva la sollecitazione per la ex 3 bis >>>

Palio della Balestra a Sansepolcro: polemiche roventi dopo la vittoria assegnata a Bergamaschi >>>

Il dossier dell’istituto d’arte di Anghiari è sopra il tavolo del Ministro Azzolina >>>

Manca il personale scolastico, chiude lo storico istituto d’arte di Anghiari >>>

Sansepolcro, weekend del Palio della Balestra con il nuovo ufficio turistico >>>

A Pieve Santo Stefano l’annullo filatelico per la Madonna dei Lumi >>>