Notizie Locali Cronaca

Si perde nei boschi del Pratomagno in bicicletta: ritrovato dai carabinieri

Il giovane ha perso l’orientamento nei boschi durante un’escursione in mountain bike

Print Friendly and PDF

Aveva approfittato di una rara giornata di bel tempo, in questa prima stagione autunnale, per organizzare un’escursione in mountain bike, ma evidentemente qualcosa non è andato come previsto ed ha perso l’orientamento nei boschi alle pendici del Pratomagno. Si tratta di un giovane biker che, nella giornata di ieri, ha chiamato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno, riferendo di essersi perso nei dintorni della località Mondrago, a pochi kilometri da Castelfranco Piandiscò.

Immediatamente si è attivato il dispositivo di ricerca e soccorso dell’Arma dei Carabinieri. In primis la Centrale Operativa, avendo momentaneamente perso il contatto col giovane richiedente soccorso – che evidentemente si era nel frattempo spostato in una zona impervia e scarsamente servita dai gestori telefonici – effettuava la localizzazione elettronica, sempre decisiva nei casi di ricerca di persone scomparse (motivo per cui si raccomanda sempre di portare con sé il telefono cellulare). Era così possibile accertare anche tecnicamente che l’escursionista si era perso mentre con la mtb stava seguendo il crinale che congiunge la località Mondrago con il Pratomagno. Veniva pertanto allertato il personale di soccorso dei Carabinieri Forestali.

Era ben presto evidente che le ricerche erano rese più difficoltose dalla circostanza che il biker, comprensibilmente in uno stato di agitazione e di panico, si muoveva in continuazione, spostandosi rispetto alle località in cui era localizzato. Divenivano quindi decisive la prontezza e la fermezza dell’operatore della Centrale Operativa dei Carabinieri di San Giovanni Valdarno, che, in un breve frangente in cui il giovane tornava raggiungibile al cellulare, si faceva inviare dal medesimo la propria localizzazione satellitare, lo guidava, dandogli istruzioni al telefono, sino ad una strada poco distante, e, con cortese decisione, lo convinceva ad attendere l’arrivo dei soccorsi.

Nel volgere di poche decine di minuti, sempre grazie alle indicazioni della Centrale Operativa, la squadra di Carabinieri Forestali – coadiuvati dai volontari del Gruppo Avvistamento Incendi Boschivi – riusciva così a raggiungere e soccorrere il giovane escursionista. Lo stesso veniva trovato ancora in stato di agitazione, ma senza necessità di cure, cosicché, ripresosi dallo spavento e ringraziati i propri soccorritori, una volta riaccompagnato sino alla strada principale, poteva autonomamente fare ritorno a casa.

Redazione
© Riproduzione riservata
18/10/2020 18:55:16


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Foiano della Chiana: pullman di linea finisce fuori strada >>>

Operaio di giorno, gommista "al nero" di notte in un garage del Casentino >>>

Circolo ricreativo tifernate trasformato in una bisca con giovani donne e droga >>>

Niente giustizia per la ragazza di Sansepolcro stroncata dalla droga >>>

Arezzo: malata di Covid e incinta, viene salvata assieme al bambino >>>

Covid-19, la Tesei annuncia: "Rt Umbria sotto a uno" >>>

Sono nove oggi i casi di positività al Covid-19 a Umbertide >>>

Truffa all'assicurazione, fermato un uomo dalla Municipale di Città di Castello >>>

Covid-19: in provincia di Arezzo 96 nuovi casi, ma con oltre 300 tamponi in più rispetto a ieri >>>

Covid-19: a Città di Castello 42 guariti e 17 nuovi positivi >>>