Notizie Locali Cronaca

Covid-19, sanzioni dei carabinieri a Città di Castello e a Umbertide

Vi sono ancora persone che si comportano come se non vi fosse alcuna emergenza sanitaria

Print Friendly and PDF

Negli ultimi giorni si sono intensificati i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello in materia di rispetto delle prescrizioni conseguenti all’epidemia da coronavirus.

In particolare, l’attenzione dei militari si è incentrata sul territorio di Città di Castello con l’ausilio delle Squadre di Intervento Operativo del 6° Battaglione Carabinieri Toscana di Firenze, nonché sul territorio di Umbertide con il contributo di personale dell’Esercito del Raggruppamento “Umbria-Marche” di Foligno, impiegato nell’operazione “Strade Sicure”, dove, complice anche il bel tempo degli ultimi giorni, è notevolmente aumentato il numero di persone per strada.

Sono state diverse le sanzioni contestate, in particolare nello scorso week end; così come sono state tante le giustificazioni addotte dalle persone controllate, molte delle quali, soprattutto nelle giornate di sabato e domenica, hanno approfittato del clima favorevole per effettuare attività motoria all’aperto.

Tuttavia, ci sono ancora alcune persone che continuano a comportarsi come se non vi fosse alcuna emergenza sanitaria in atto.

In tal senso, sono stati sanzionati dai Carabinieri 6 avventori di un noto bar di Città di Castello che, dopo aver acquistato consumazioni da asporto, si sono comodamente intrattenuti davanti all’esercizio chiacchierando a lungo, interrompendo il raduno solamente all’arrivo dei Carabinieri della Stazione di Trestina che hanno sanzionato tutti i presenti.

Contravvenzioni anche ad Umbertide, dove i militari della locale Stazione hanno sanzionato alcune persone provenienti da altri comuni, così come diverse sanzioni sono state comminate per violazione del coprifuoco in vigore dalla 22 alle 5, come nel caso di due giovani fermati alle 2 della notte tra sabato e domenica dai Carabinieri di Città di Castello, ma anche della donna di origini straniere che la scorsa notte - in preda agli effetti dell’alcool - ha in tutti i modi cercato di avere accesso ad un Bed & Breakfast del centro tifernate ove voleva passare la notte.

Redazione
© Riproduzione riservata
23/02/2021 14:20:47


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Gli esperti: in Umbria la curva del Covid è in discesa costante >>>

Covid-19: in leggero calo i positivi a Monte Santa Maria Tiberina >>>

Covid-19, a Città di Castello 30 nuovi positivi: presto il secondo punto vaccinale >>>

Sansepolcro, intossicati dal sushi: esito negativo sui primi campioni analizzati >>>

Arezzo, ubriaco alla guida tenta la fuga per sottrarsi al controllo >>>

Sansepolcro: annunci fittizi di vendite online, nei guai madre e figlio >>>

Auto in fiamme nella notte a San Giovanni Valdarno: illeso il conducente >>>

Covid-19: continua il calo degli attualmente positivi in Umbria >>>

Caso Pecorelli, da due mesi senza notizie: è in corso la comparazione del dna >>>

La Sala dei Grandi della provincia di Arezzo trasformata in un'aula giudiziaria >>>