Sport Locale Calcio (Locale)

I 50 anni di Davide Mezzanotti: tanti auguri, mister!

Mezzo secolo di vita per il biturgense dal palmares più illustre di sempre

Print Friendly and PDF

Compie oggi 50 anni Davide Mezzanotti, il biturgense dal palmares calcistico più prestigioso di sempre. Nato a Sansepolcro il 28 febbraio 1971, ha vissuto da ragazzo nella quiete del Trebbio e tuttora è rimasto con la famiglia nella sua città, anche se adesso risiede nel capoluogo. Già, Sansepolcro: qui, da giovane talento dell’allora Gruppo Sportivo Borgo, ha iniziato la scalata verso le platee di lusso del calcio nazionale e qui ha concluso la parentesi da calciatore, nel ruolo di difensore esterno. Non solo: qui ha iniziato la successiva carriera da allenatore e qui continua ad allenare, anche se tutto è fermo a causa del Covid-19. Aveva appena 14 anni quando venne notato e acquistato dal Torino: con i granata, vittoria al Torneo di Viareggio, promozione dalla B alla A (debutto fra i “cadetti” a Monza), esordio nella massima serie il 17 marzo 1991 – cioè 30 anni fa – nella partita Lecce-Torino (1-1) con allenatore Emiliano Mondonico e anche una Coppa Mitropa nella finale tutta italiana con il Pisa. Dal Torino alla Pro Sesto in C1, poi al Brescia (promozione dalla B e conferma in A), al Pescara in B, al Vicenza in A, al Napoli in B, di nuovo al Pescara, alla Fermana sempre in B, al Vicenza, al Livorno in C1 e in B, alla Salernitana in B, al Mantova (C1 a poi B) e infine all’Arezzo in C1 e al Sansepolcro in D, con un secondo posto nella stagione 2008/2009 e l’ultima partita disputata il 16 maggio 2010, nel vittorioso derby di Città di Castello (2-0). Bilancio: 25 presenze in A, 263 in B, 116 in C1 e 46 in D, per un totale di 450 partite ufficiali disputate in tutte le principali categorie nazionali. Sei i gol segnati: 3 in C1 e 3 in B, due dei quali allo stadio "Luigi Ferraris" di Genova. Uno di essi ha un valore storico per la Fermana, perchè permise alla formazione marchigiana di conquistare il primo punto esterno in Serie B nella sfida contro il Genoa, terminata 1-1. Il palmares di Mezzanotti: una Coppa Mitropa con il Torino, due promozioni in A (Torino e Brescia) e due in B (Livorno e Mantova). Da allenatore, prima esperienza dieci anni fa con il Sansepolcro: terzo posto finale e disputa dei play-off nazionali. Ha poi guidato Castel Rigone, Arezzo, Levico, Tuttocuoio (sempre in D) ed F.C. Castello in Promozione, ma vanta un primato singolare: nessun allenatore è infatti tornato sulla stessa panchina per ben 4 volte, come lui ha fatto a Sansepolcro, tre in D e una ora in Eccellenza. Oggi il traguardo che taglia è anagrafico e il 50esimo compleanno – si sa – assume sempre un sapore speciale. Tanti auguri, Davide!   

Redazione
© Riproduzione riservata
28/02/2021 09:00:25


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Calcio (Locale)

Serie D. ko interno (1-3) del Tiferno per opera dello Scandicci >>>

Anticipi Serie D: il Trestina rimonta due gol (3-3) nel finale a Montevarchi >>>

Serie D: "Importante adesso gestire bene le energie", dice il tecnico del Tiferno >>>

Serie C: indisponibile nell'Arezzo l'attaccante Perez >>>

Recupero Serie C: a Ravenna, il Cesena rimonta nel finale dallo 0-2 al 2-2 >>>

Serie D: Montevarchi-Trestina anticipata alle 15 di sabato 10 aprile >>>

Guido Vicarelli, dalle imprese con il Lama alla guida del Foligno in D >>>

Il difensore Davide Zanchi, ex Sansepolcro, acquistato dal Sora >>>

Le pagelle alla partita Modena - Arezzo di Giorgio Ciofini >>>

Serie C: l'Arezzo cade nel finale (1-3) a Modena >>>