Notizie Locali Comunicati

Strade più sicure, la provincia di Arezzo realizza due nuove rotatorie

"Un importante risultato messo a segno per tutti i cittadini", dice il presidente Silvia Chiassai

Print Friendly and PDF

Due nuove rotatorie arriveranno presto ad alleggerire e rendere più sicura la viabilità nelle strade provinciali nella Valdichiana e nel Casentino. Gli interventi partiranno entro la fine dell'estate e garantiranno fluidità del traffico, una riduzione della velocità con la conseguenza di minori rischi alla circolazione e anche l’aria che respiriamo ne trarrà dei vantaggi. Attualmente la Provincia sta gestendo la fase di fine progettazione esecutiva per passare poi a breve, a quella di affidamento dei lavori con un bando di gara. La rotatoria che sarà realizzata in Valdichiana si troverà all’interno della frazione di Cesa in Valdichiana nel Comune di Marciano e precisamente all'incrocio semaforizzato tra le strade provinciali n. 25 della "Misericordia" e la n. 327 di "Foiano". Strade che rappresentano due arterie con un notevole traffico giornaliero medio di oltre 15 mila veicoli. Costo dell’intervento è pari ad 164 mila euro, che sarà finanziato in parte con proventi del Piano Regionale della Sicurezza Stradale, annualità 2020 e in parte con fondi del comune, l’opera verrà realizzata in sinergia con il Comune di Marciano della Chiana. Mentre per la rotatoria in Casentino, questa sarà posta all'interno della Frazione di "Porrena", nel Comune di Poppi e precisamente all'incrocio, tra le strade provinciali n. 70 di "Montemignaio" e la n. 310 del "Bidente". Il traffico giornaliero stimato è di oltre 10 mila veicoli; ed anche in questo caso la rotatoria decongestionerà il traffico tra il centro abitato di Porrena e la zona Artigianale ed Industriale. Costo dell’operazione è di 150 mila euro in parte con finanze proprie del comune e in parte con proventi del Piano Regionale della Sicurezza Stradale, annualità 2020 ed anche in questo caso sarà realizzata in sinergia con il Comune di Poppi. Entrambe le rotatorie si inseriscono in incroci a quadrivie, per questo apporteranno un notevole miglioramento della sicurezza stradale, ma anche un incremento della qualità dell’aria con la riduzione sia dei gas di scarico dei veicoli fermi e sia dell’inquinamento acustico. La Provincia ha curato la progettazione tecnica, gli espropri e le occupazioni, effettuerà la direzione dei Lavori e quanto necessario alla canterizzazione con l'ausilio dei tecnici del Settore Viabilità e LL.PP. Servizio Viabilità.

Redazione
© Riproduzione riservata
18/06/2021 09:37:02


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Da Coingas 1,3 milioni ai Comuni per fronteggiare la crisi economica generata dal Covid >>>

Il Maresciallo Biagio Della Bella nuovo comandante dei carabinieri di Chiusi della Verna >>>

La Cisl, quale futuro per la sanità Aretina? >>>

“Ferrovia Arezzo–Sansepolcro: ok la Provincia sul Piano, male Ghinelli sul Piano strutturale” >>>

Arezzo ammessa al cofinanziamento previsto dal bando “Sport nei parchi” >>>

Valentino Shoes Lab, le sigle sindacali: "Insoddisfatti ma un passo in avanti" >>>

Anghiari, taglio del nastro per il nuovo Centro Diurno >>>

Forza Italia: sulla riforma della sanità saremo in battaglia al fianco di Ghinelli >>>

Campagna elettorale offensiva a Montevarchi nei confronti del candidato sindaco Chiassai >>>

"Un caos inaccettabile in E45, l’esodo verso il mare è diventato un percorso ad ostacoli" >>>