Notizie Nazionali Politica

Roma, scoppia la pace tra Meloni e Salvini: “Destinati a governare insieme”

L’abbraccio tra i due leader a Spinaceto per far dimenticare l’incidente di Milano

Print Friendly and PDF

Un abbraccio a Spinaceto per far dimenticare l'incidente di Milano. Matteo Salvini e Giorgia Meloni mettono in scena la pace, nella conferenza stampa che chiude la campagna elettorale di Roma. La camminata mano nella mano dei due leader sovranisti è stata cercata vistosamente da Salvini, dopo che ieri a Milano i due non si erano incrociati in quella che sarebbe dovuta essere un incontro unitario del centrodestra. «Il centrodestra accompagnerà il paese nel futuro», ha dichiarato Matteo Salvini. «Si rassegnino, questa è la squadra che governerà i Comuni e l'Italia nei prossimi anni, anche se quotidiani una volta prestigiosi titolano sul treno che parte e l'aereo che ritarda. Noi abbiamo passato questi 10 giorni con alcuni giornalisti che passano il tempo a sbirciare dal buco della serratura delle camere da letto». «Chi lunedì avrà più sindaci avrà vinto le elezioni», ha aggiunto il leader della Lega. «Chi ne avrà meno le avrà perse. E' lapalissiano. Roma, Milano, Bologna, Torino, probabilmente non ce la facciamo a vincere al primo turno. Ma ci toglieremo enormi soddisfazioni». Poi una battuta sull'emergenza rifiuti nella capitale: «E' colpa di Raggi e Zingaretti, sono incapaci entrambi, uno non raccoglie e l'altro non valorizza». Così Matteo Salvini, nel suo intervento in conferenza stampa a Roma, per la chiusura della campagna elettorale. «Vanno in giro con Toninelli sul monopattino sulla pista ciclabile di lungotevere a zig-zag». «La sinistra ha strumentalizzato su presunte nostre divisioni ma noi siamo compatti, abbiamo una visione comune», gli ha fatto eco Giorgia Meloni. «Non stiamo insieme per interesse, non come la sinistra che occupa le poltrone solo per evitare che il centrodestra vada al governo». «Io credo che ci siano tutti gli elementi per fare un ottimo risultato al primo turno e per vincere al ballottaggio», ha proseguito la leader di Fratelli d'Italia. «E racconteremo ai romani qual è il progetto per Roma. Spiegheremo che non esistono cittadini di serie A e di serie B». «Quando sento Gualtieri che chiede soldi per Roma Capitale, 2 miliardi di eruo mi vergogno per lui. E' stato ministro dell'Economia quando Fdi proponeva che nel Pnrr ci fossero tra gli investimenti strategici per l'Italia pure fondi per la Capitale e lui non li ha messi...».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
01/10/2021 13:56:23


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Decreto Bollette, la Camera dà il via libera: ora è legge >>>

Smart working nel privato, si lavora a un protocollo >>>

Violenza contro le donne, Lamorgese: in Consiglio dei ministri il pacchetto con le nuove norme >>>

Covid, accordo tra governo e Regioni: “Valuteremo il Super Green Pass” >>>

Mattarella: “Torno alla Sapienza a poche settimane dalla fine del mandato” >>>

Natale, Speranza: “Tutto dipenderà da comportamenti e vaccini" >>>

Anagrafe online da lunedì. Mattarella scarica il primo certificato digitale >>>

Il Cav spinge Draghi: "Avanti fino al 2023 e anche oltre" >>>

Con quota 102 nel 2022 saranno 16.800 in pensione con un assegno da 26mila euro >>>

Mattarella allontana il bis: “Anche Leone chiese la non rieleggibilità a Presidente” >>>