Sport Locale Calcio (Locale)

Le pagelle alla partita dell'Arezzo di Giorgio Ciofini

Gli amaranto di Indiani sempre più consapevoli della loro forza

Print Friendly and PDF

Inedito tutto. Inedito il derby, inedito il primo tempo (un po’ sofferto dai ragazzi di Indiani), inedito un buon pubblico di mercoledì (a riprova che questo Arezzo piace sempre di più), inedito soprattutto che gli amaranto siano da soli in testa alla classifica, a punteggio pieno, dopo quattro giornate. Non era mai accaduto nei troppi precedenti in serie D (il conto però fatelo voi, che mi viene il magone) e, di sicuro, l’ultimo inedito è quello che conta di gran lunga di più. Oggi l’Arezzo non è stato brillante come nelle prime tre giornate. Merito anche del Terranova Traiana, che ha fatto la sua bella figura e dell’aretino Simone Calori, che ha impostato una partita tatticamente quasi perfetta. Il gol di Convitto, allo scadere della prima frazione, ha cambiato il risultato e ribaltato tatticamente la partita, con l’Arezzo che, nella ripresa, ha sprecato abbastanza in ripartenza. Giusto così. Il Terranova Traiana che, nel primo tempo ha anche sfiorato il vantaggio con Gautieri ottimo figlio d’arte, non meritava una punizione più severa. Ora ci aspetta al varco la Flaminia di un ex capitano amaranto, triplettista ad Altopascio. Ma l’Arezzo di Indiani è sempre più consapevole della sua forza e la Minghelli in trasferta può ricantare: “Salutate la capolista!”. Volete mettere?

Trombini voto 7 Direte perché, visto che non ha fatto una parata importante. La linea a quattro altissima e l’uno contro uno in difesa di Indiani, pretendono buoni piedi dal numero uno e attenzione estrema nelle ripartenze degli altri. Anche alla quarta Luca si è dimostrato il portiere giusto per l’uomo di Certaldo, che avrebbe lasciato in panchina uno come Zoff.  “Repetita iuvant”.

Bianchi Voto 6,5 Indiani, un po’ a sorpresa, gli ha fatto fare il regista, dirottando Castiglia a interno. Nella ragnatela ordita da Simone Calori, Seba ha faticato un po’ più del solito a trovare il varco per ispirare la squadra. Al suo mancino si deve la conclusione più insidiosa per Antonelli nel primo tempo.

Polvani Voto 6,5 La velocità di capitan Sacconi e le ripartenze a tutta birra degli ospiti l’hanno testato al rientro dal primo minuto. Test superato con l’autorità e il fisico di uno abituato ad altre platee. Chi ne dubitava?   

Convitto: Voto 6,5 Gol facile quanto importante il suo per il sudato epilogo. Su lui, oltre a Farini, raddoppiava il figlio d’arte Gautieri. Calori ha chiuso le fasce a doppia mandata, per tarpare le ali all’Arezzo. E il nostro Roberto, spesso, non ha volato come sa.

Settembrini Voto 6,5 Suo il furto di palla, denunciato da Calori anche alla stazione dei carabinieri e l’innesco per Diallo sul primo gol. Un’altra partita da capitano che, talora, perde lucidità negli assalti, ma da sempre un contributo straordinario nella fase di non possesso.

Pattarello: Voto 7 A lui si ascrivono le migliori impennate del Cavallino nella prima frazione, nonostante sia un altro raddoppiato e sorvegliato speciale, abitando la fascia. Suo anche il cross per la testa di Castiglia, che ha fregato Antonelli e chiuso la partita.

Bruni Voto 6 Una prestazione in crescendo per l’ex Gavorrano, dopo qualche titubanza d’ambientamento. Alla fine si conferma un’ottima variante per Indiani, con caratteristiche diverse da Lazzarini. Un valore aggiunto per la rosa e per le rotazioni settimanali.

Diallo Voto 6 Lasciato anche un po’ solo tra Bega e Artini, non assistito al meglio dai compagni, Cherif non ripete i fasti di Figline.  Nella ripresa si fa stoppare due palle gol da Antonelli. Ma quando si distende negli spazi, mostra le sue grandi potenzialità.

Zona Voto 6 Anche Samuele, nella morsa di Farini e Gautieri, fatica più del solito e del previsto a trovare spazi utili. Cresce a vista d’occhio alla distanza, come l’Arezzo.

Castiglia Voto 7 Indiani l’ha dirottato, a sorpresa, a interno. Il suo gol (secondo consecutivo) che sigilla il risultato, vale da solo il voto. Nemmeno il certaldese, però, si aspettava che Luca l’avrebbe ripagato con quel gran colpo di testa, che ha sorpreso tutti (compreso Antonelli) e chiuso la partita a doppia mandata.

Pericolini Voto 7 Ancora una volta il baby di Pontevecchio è stato tra i migliori. Quello che, più di tutti, ha cercato il varco nelle fasce ingabbiate da Calori. Ha finito con i crampi, che sono la prova del nove di un’altra partita in cui Gianmarco ha speso tutto e bene.

Damiani Voto 6,5 Subentrato a Bianchi, ha fatto con onore l’interno e il terzino (dopo l’uscita di Pericolini). Insomma, con Lazzarini in tribuna, gli è toccato fare anche il Jolly.  

Gaddini Voto 6 Subentrato a Convitto, non ha saputo sfruttare come sa gli spazi che aveva a disposizione. Anche sottorete poteva concludere meglio un paio di volte. Ma intendiamoci: Gaddo resta un punto di forza nella rosa di Indiani.

Forte e Dema Voto 6 di partecipazione. Perché in cinque entrano sempre, e non votarli non si può. Non siamo mica alle Elezioni?   

     

Redazione
© Riproduzione riservata
29/09/2022 06:56:53


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Calcio (Locale)

La C4 esonera l'allenatore Bicerna dopo il pareggio con il Sansepolcro >>>

Serie D: Renato Vagaggini si dimette da ds del Città di Castello >>>

Serie D: il Città di Castello fa suo (2-1) il derby con il Trestina >>>

Serie D: brutta sconfitta dell'Arezzo con l'Ostiamare >>>

Eccellenza umbra: Sansepolcro, che rimonta contro la C4, da 1-4 a 4-4! >>>

Eccellenza umbra: Sansepolcro a Spello contro la C4 degli ex Valori e Mattia >>>

L'Amaranto Pericolini convocato nella Rappresentativa serie D >>>

Al “Corrado Bernicchi” derby fra Città di Castello e Sporting Club Trestina >>>

Amichevole di lusso per il Cavallino: al Comunale arriva la Fiorentina >>>

Alberigo "Chicco" Evani ospite del Milan Club Valtiberina >>>