Sport Locale Nuoto (Locale)

Torna l’appuntamento con la “24 ore” di nuoto a Città di Castello

L'assessore Carletti: "L’evento è uno dei manifesti dello sport tifernate"

Print Friendly and PDF

“Una vasca di solidarietà” è lo slogan con cui domenica 7 e sabato 8 gennaio 2023 tornerà alla piscina comunale di Città di Castello la “24 ore” di nuoto, la manifestazione sportiva promossa dai Nuotatori Tifernati Polisport e dal Cnat’99 con il patrocinio del Comune e il supporto organizzativo di Polisport e Sogepu. La Caritas di Città di Castello sarà la destinataria dei proventi dell’evento, che sarà a ingresso libero con la possibilità per chiunque lo desiderasse di offrire un contributo volontario in denaro, finalizzato all’acquisto di generi alimentari per le persone bisognose. Dalle ore 12.00 di sabato 7 alle ore 12.00 di domenica 8 gennaio l’impianto natatorio di via Engels sarà aperto gratuitamente a tutti gli sportivi in grado di nuotare almeno 50 metri (due vasche), che vorranno cimentarsi con una piccola impresa sportiva: superare il record di 1.100 chilometri percorsi dell’ultima edizione del 2019, la distanza Città di Castello-Parigi che sarà il primato da battere come testimonianza di una grande unione di intenti nel nome dello sport e della solidarietà. “Questa manifestazione è uno dei manifesti dello sport a Città di Castello, che per volere dell’amministrazione comunale ha da sempre una forte valenza sociale, perché è aperto a tutti e garantito a tutti, e, grazie alla sensibilità dei suoi tanti appassionati, ha molto spesso una connotazione solidale, sempre attenta ai bisogni che emergono dalla comunità”, ha sottolineato nella conferenza stampa di stamattina l’assessore allo Sport Riccardo Carletti, nel ringraziare gli organizzatori “per il ritorno di una manifestazione che è entrata nel cuore di tutti i tifernati, perché rispecchia i valori che uniscono quotidianamente tutti coloro che praticano una disciplina sportiva nella nostra città, dove, anche in tempi difficili per i costi energetici come questi, gli impianti sono sempre a disposizione dei cittadini e degli eventi importanti della nostra comunità”. Sabato 7 gennaio a dare il via alla manifestazione sarà il vescovo di Città di Castello monsignor Luciano Paolucci Bedini, mentre a simboleggiare l’abbraccio di tutta la città saranno alla partenza e all’arrivo il sindaco Luca Secondi e l’assessore Riccardo Carletti. “Per noi è una grande soddisfazione organizzare per la terza volta la 24 ore di nuoto e dobbiamo dire grazie all’amministrazione comunale e a Polisport per la possibilità che ci offrono di chiamare ancora una volta a raccolta nella nostra piscina comunale tutti gli appassionati di nuoto, ma anche gli sportivi che praticano altre discipline, in nome dell’amore per lo sport e della solidarietà”, hanno spiegato il presidente dei Nuotatori Tifernati Valentino Cerrotti e il presidente del Cnat’99 Federico Cavargini. “L’obiettivo è di superare i record di partecipanti e di chilometri percorsi delle precedenti edizioni, alle quali hanno preso parte complessivamente oltre 1.000 nuotatori, per cui ce la metteremo tutta per fare in modo che la manifestazione abbia successo e ci sia la possibilità di dare un significativo contributo all’attività della Caritas”, ha evidenziato Cerrotti. “Di questi tempi è davvero un privilegio poter disporre di un impianto come la piscina comunale di Città di Castello, che è un’eccellenza in Umbria e in Italia, un valore aggiunto che siamo convinti ci aiuterà anche stavolta a dare vita a una grande festa dello sport”, ha aggiunto Cavargini. “Insieme all’amministrazione comunale abbiamo condiviso la determinazione a fare in modo che, nonostante le difficoltà dovute all’aumento dei costi energetici, lo sport e gli eventi importanti non si fermassero e per questo siamo contenti che una iniziativa di solidarietà come la 24 ore di nuoto, che riunisce una intera comunità, possa ancora svolgersi nella nostra piscina”, ha affermato l’amministratore unico di Polisport Stefano Nardoni. “Questa manifestazione e la generosità di cui siamo onorati di essere destinatari – ha detto il direttore della Caritas Gaetano Zucchini -  arrivano davvero nel momento giusto, perché la Caritas sta affrontando nella nostra città un aumento delle fragilità dovuto alla pandemia e agli effetti della guerra in Ucraina, che sta portando da noi un numero sempre più consistente di persone bisognose, ormai provenienti in egual misura dalla popolazione straniera e dai cittadini autoctoni che vivono nel nostro territorio”. Nell’anniversario dei 40 anni dall’apertura dell’impianto natatorio comunale, nell’ambito della 24 ore di nuoto si svolgerà un evento celebrativo, una sorta di libro delle storie della piscina che sarà sfogliato idealmente da tutti i partecipanti con ricordi, testimonianze e immagini dell’epoca. “Un evento narrativo dal titolo ‘Il grande nuoto degli anni 80 a Città di Castello: inizio di una lunga storia di sport’, che si terrà alle ore 18.00 di sabato 7 gennaio e sarà moderato da Gabrio Possenti – ha spiegato Francesco Serafini dei Nuotatori Tifernati - con il quale racconteremo la nascita del movimento natatorio tifernate agonistico e masters, gli anni tra il 1982 e il 1992, in cui i nostri impianti ospitarono le nazional italiane di nuoto e pallanuoto, le principali squadre agonistiche italiane, manifestazioni di rilevanza nazionale e i più forti atleti di quel periodo, che trovarono da noi non solo accoglienza e ospitalità, ma impianti sportivi all’avanguardia per il periodo storico”. I narratori che parteciperanno all’appuntamento con la storia delle piscine comunali saranno Massimo Moroli, consulente della gestione della piscina comunale negli anni d’oro dell’impianto,  attuale presidente della S.S. Lazio Nuoto, docente e allenatore FIN, già nella nazionale di pallanuoto e collaboratore nell’organizzazione dei Campionati Europei di nuoto di Roma del 1983, membro del Comitato Organizzatore dei Campionati Mondiali di nuoto di Roma del 1994 e direttore dei Campionati Mondiali di pallanuoto di Roma del 2009, con esperienza anche da capo missione della nazionali di pallanuoto. Insieme a lui ci saranno Roberto Rossi, allenatore di nuoto premiato dal Coni Umbria nel 1992, che è stato membro dell’Associazione Nazionale Allenatori e ha portato a livelli nazionali il nuoto tifernate, ideando e organizzando anche la prima edizione del Meeting internazionale giovanile “Tifernum Tiberinum” tutt’ora fiore all’occhiello delle manifestazioni di nuoto cittadine, e Marcello Stinchi, che ha legato la propria esperienza professionale alla piscina di Città di Castello come collaboratore del professor Moroli nella prima fase della scuola di nuoto e ha poi ricoperto per anni il ruolo di direttore degli impianti natatori. In platea siederanno altre figure storiche nel panorama natatorio tifernate e non solo, che saranno coinvolte nei racconti che ricorderanno i momenti importanti vissuti dalla piscina comunale con l’obiettivo di non disperdere la storia dell’impianto e di coloro che ne sono stati protagonisti. A testimoniare il rilievo del passato e del presente della piscina comunale di Città di Castello è stato Giorgio Pierini, consigliere regionale della Federazione Italiana Nuoto, che a nome del presidente umbro Mario Provvidenza ha portato il saluto agli organizzatori, evidenziando “il ruolo strategico dell’impianto natatorio tifernate, una struttura di prim’ordine nel nostro Paese, nella programmazione sportiva regionale e nazionale, con manifestazioni che, sia nell’ambito del nuoto master che del nuoto giovanile, sono fiori all’occhiello dell’intero movimento italiano”. Chiunque sia interessato a scendere in vasca per partecipare alla “24 ore” di nuoto troverà ulteriori dettagli nel regolamento della manifestazione, reperibile all’ingresso dell’impianto e nella pagina Facebook dell’evento e dei Nuotatori Tifernati Polisport. A tutti coloro che nuoteranno verrà rilasciato attestato di percorrenza e gadget dell’evento.

Redazione
© Riproduzione riservata
17/12/2022 19:14:08


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Nuoto (Locale)

In vasca a Città di Castello alla soglia di novanta anni per battere i record >>>

La Chimera Nuoto archivia la stagione del nuoto sincronizzato >>>

I “veterani” del nuoto al via per una due giorni in vasca all’insegna dei record di iscritti >>>

Presentata la “Settimana del nuoto” di Città di Castello >>>

Ventiquattro medaglie per la Chimera Nuoto alle finali regionali Propaganda >>>

Positivi piazzamenti della Chimera Nuoto nella prova regionale di fondo >>>

La Chimera Nuoto in evidenza alla prova estiva di Bibbiena con gli Esordienti >>>

Dal Casentino a Parigi: Lisa Angiolini alle Olimpiadi con il Metodo Cherubini >>>

In cento in vasca al Palazzetto del Nuoto per la supervisione di TMA Italia >>>

Gli Esordienti della Chimera Nuoto da applausi alla prima prova estiva >>>