Sport Locale Calcio (Locale)

Le pagelle alla partita dell'Arezzo di Giorgio Ciofini

Una vittoria nel segno del sette, come i punti di vantaggio sugli amiatini

Print Friendly and PDF

L’Arezzo espugna l’Ardenza (dopo 48 anni) con tanti cari saluti all’indimenticabile Tombolato, firmatario dell’ultima impresa a Livorno e alla Pianese. È stata una vittoria nel segno del sette, come i punti di vantaggio sugli amiatini, ma siamo in attesa di un altro sette (quello delle vittorie consecutive) con record sfuggito per un pelo mesi fa, a Ghivizzano. Si ritenta domenica, al Comunale, con il Montespaccato. La terza vittoria all’Ardenza è stata la prima volta, per noi. Mai, infatti, prima s’era indovinato una formazione di Indiani, che ci vorrebbe lo stregone. La scelta di Cantisani e Lazzarini nella formazione iniziale, da noi invocata, è stata la vera mossa vincente, l’ipoteca sulla decima Impresa. Del resto, lo era stata anche a Ponsacco, con i due che avevano firmato la partita, entrando nel finale. Siccome non si può sfidare Manitù (scaramantico più di Sarri e Angelillo) ci fermiamo qui. Ma quanto è bello fermarsi tra questo Lazzarini e un 2004 che, in zona gol (tre in altrettante partite) pare un maghetto. Gli ultimi due di oggi, certo, sono molto meno pesanti del primo, ma hanno chiuso l’impresa, con una quaterna che resterà nella storia e nell’anima del tifo amaranto. Compresi gli amaranto dei Quattro Mori, travolti al vento del derby.  Questo aggiunge piacere al piacere, fra maledetti toscani, in una benedetta domenica.

Trombini Voto 7 Dall’arrosto dell’andata, ai trionfi del ritorno. In avvio anche il palo gli è amico. Vedi che c’è una giustizia, caro Luca. Te la meritavi alla grande questa rivincita e la festa di popolo, che pareva di essere sotto la Minghelli. Hai protetto da par tuo su Lucarelli, un’imbattibilità di 450 minuti. Ne puoi andare fiero, anche in mutande.

Lazzarini Voto 7,5 Dove lo metti gioca alla grande. Chiude anche gli spifferi e riparte che è una bellezza. Lui, Lazzaro (Alzati e Cammina) non fa mai il compitino. E uno fatto così, che sgassa e suona la tromba anche per i compagni. Per noi è stato il migliore (con Pattarello) in quel primo tempo decisivo.

Risaliti Voto 6,5 Ha diretto le retrovie da consumato regista. Non si spreca, ma basta per fermare un Livorno ispirato, che ha messo in campo il meglio di sé fino a che è rimasto in parità numerica, come previsto da Indiani. Alla fine gli è bastata una mezza doccia.

Polvani Voto 7 Il gemello dell’uomo mascherato ha dovuto faticare di più, per star dietro a quel marocchino dal nome difficile come far gol all’Arezzo, che lo portava fuori zona. Alla fine l’ha bastonato da vero signore e meritato una doccia intera e calda come l’Ardenza.          

Zona Voto 7 Un’altra prova di grande sostanza del nostro Samuele. Quell’esterno sinistro, dopo l’impennata da cavallino di razza, che ha incocciato nel palo di Bagheria, immobile e ammirato dalla prodezza, meritava il gol. Sarà per un’altra volta, Samuele. È vietato dire peccato in una domenica così. 

Settembrini: Voto 7 Scodella a Gucci da corner l’assist per l’inzuccata, che ha fregato Bagheria. Il suo duello all’arma bianca tra capitani è il cuore del derby. L’attempato Luci è un osso, non per niente uscito tra gli applausi dell’Ardenza sullo 0-4. Stavolta il nostro non ha vinto il duello personale, ma ha dato il suo contributo all’impresa, come deve fare un capitano.

Damiani Voto 7 Ci ha messo un po’, Mattia, a ritrovare la bussola in mezzo a labronici mezzo assatanati. Ma quando l’ha ripescata tra l’erba dell’Ardenza, ha saputo arginare gli assalti e preso in mano la regia, dettando i tempi come sa e innescando ripartenze sempre più efficaci.

Castiglia Voto 7,5 Anche lui, all’alba del derby, tra labronici gasati al fuoco del derby ha stentato. Anche stavolta è toccato al suo mancino vellutato, siglare il 2-0 e chiudere il derby. Un amarcord del suo gol alla Sangiovannese in avvio di stagione. Il sesto gol personale di Luca (solo Gaddini ha segnato di più) parla da solo.       

Pattarello: Voto 7,5 Forse la migliore prestazione di Emiliano in maglia amaranto. Decisivi i suoi affondi nel primo tempo, che hanno fatto impazzire il 2004 Fancelli (niente male il ragazzino) e scombussolato un Livorno stranamente avanguardista, rispetto al presente e al passato. Gli è mancato solo il gol, per completare una grande giornata.

Gucci Voto 7 La sua capocciata da vero ariete qual’è, propizia il gol più importante, sesto personale di uno che mai si estranea dalla lotta. Rilievo pleonastico. Oltretutto quel ginocchio vistosamente fasciato, un po’ richiama Enrico Toti e il 1915/18.

Cantisani Voto 7,5 Reduce dal gol più importante dell’anno nel pollaio, l’ultimo arrivato firma una storica doppietta, nella storica domenica dell’Ardenza. Questo 2004 ha il gol nel sangue e dio sa quanto ci mancava uno così. Benedetto ragazzo e benedetto anche chi ce l’ha portato.  

Bianchi Voto 6,5 Una mezzora elegante come lui a partita ormai in cassaforte, condita con un paio di aperture delle sue (la migliore per Convitto, che s’impappina).

Convitto: Voto 6,5 Bello e ispirato il suo finale, con slalom gigante, che propizia il primo gol di Cantisani.

Foglia, Arduini e Pretato Voto 6 Gli ultimi due al debutto in amaranto, per la gioia di Indiani. Tutti e tre, un giorno, potranno dire: c’ero anch’io. Volete mettere?     

 

Redazione
© Riproduzione riservata
13/03/2023 06:36:12


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Calcio (Locale)

L'Arezzo stende la Recanatese con una doppietta di Gucci >>>

Guerrini e Prusak terzi nella Comunità Valenciana >>>

Serie D: il Sansepolcro trova la vittoria (1-0) sul finale contro il Seravezza >>>

Serie D: Sansepolcro impegnato al Buitoni contro il Seravezza >>>

Perugia-Fermana 1-0 grazie a un arete di Seghetti >>>

Arezzo sconfitto a Cesena con un autogol di Chiosa >>>

Serie D, campionato fermo: c'è la Coppa Carnevale di Viareggio >>>

Solo un pari per l'Arezzo nel derby con il Pontedera >>>

Il Perugia torna a mani vuote da Vercelli sconfitto 1-0 dal Sestri Levante >>>

Pareggio per 0-0 tra Arezzo e Virtus Entella >>>