Notizie Locali Sanità

Doppia certificazione di qualità per i centri di diabetologia di Arezzo e Grosseto

Simona Dei: raccogliamo i frutti di un lavoro fra medici diabetologi e internisti dell’Area Vasta

Print Friendly and PDF

Per il quinto anno consecutivo la Asl Toscana sud est ha ottenuto il riconoscimento di certificazione di qualità Iso9001:2015 per il percorso di gestione e cura del piede diabetico. Per la prima volta lo stesso riconoscimento è esteso anche alla diagnosi e la cura del diabete. Una certificazione di qualità che raddoppia per i due centri di diabetologia di e che individua gli standard per la cura della patologia che fanno parte del protocollo applicato nei due centri di cura dell’area vasta.

«Intraprendere il percorso di Certificazione – commenta Simona Dei Direttrice Sanitaria Asl Tse - è importante perché aiuta a semplificare le procedure, standardizzare i processi, uniformare e razionalizzare le attività, ottimizzare tempi e risorse. Una volta ottenuta la Certificazione, il processo prosegue e si intensifica con il mantenimento e miglioramento del sistema attraverso un modus operandi che monitora continuamente l’attività ed accresce il desiderio di migliorare le prestazioni».

«Siamo orgogliosi – commenta la dr.ssa Loredana Rizzo, Direttore Area Dipartimentale e UOC Diabetologia Azienda USL Toscana sud est - perché viene riconosciuta di “qualità” una attività diabetologica attuata da tempo nelle unità di Diabetologia di Arezzo e Grosseto. Un traguardo importante raggiunto con il contributo e la completa dedizione del personale, che conferma l'attenzione verso i pazienti e l'impegno costante a predisporre un servizio efficiente finalizzato al soddisfacimento dell'utenza».
«Il rinnovo della certificazione ISO 9001 per il PDTA del piede Diabetico e l’estensione della certificazione a tutta l’attività diabetologica – prosegue Rizzo - dimostra un approccio alla cura dei nostri pazienti diabetici incentrato sul miglioramento continuo attraverso la predisposizione di specifici indicatori, il monitoraggio degli stessi, l’individuazione di aree di criticità e la gestione del rischio clinico al fine di promuovere la salute e la sicurezza del paziente».

«Il processo di miglioramento della qualità – commenta la dr.ssa Alessia Scatena, direttore UOC Diabetologia Arezzo – abbraccia ogni aspetto dell’assistenza alle persone affette da diabete da parte dei team multidisciplinari e multiprofessionali presenti nelle due realtà, a partire dal primo accesso al servizio, alla cura del diabete di tipo 1, di tipo 2, della gravidanza nel diabete, all’utilizzo delle tecnologie avanzate e della gestione integrata con i medici di medicina generale».  
«Il percorso -– aggiunge Scatena - verrà proseguito nei prossimi anni con l’obiettivo di essere sempre più efficaci nella gestione e nella cura dei nostri pazienti».
Due strutture dove il lavoro viene svolto in team grazie al supporto della Rete degli infermieri specialisti in wound care sul territorio di cui la dr.ssa Sara Sandroni è responsabile aziendale.

«La qualità dei risultati ottenuti – conclude Simona Dei - è frutto dell’intenso lavoro dei due centri di diabetologia
che in questi anni hanno gestito il diabete in rete con i medici internisti che prendono in carico una parte dei pazienti diabetici sul territorio aziendale. Ringrazio anche il contributo determinante dato dal dr. Maurizio Manini direttore UOC Medicina Interna Ospedale Orbetello e di tutti i colleghi internisti che ogni giorno collaborano attivamente per rispondere alla presa in cura complessiva del paziente diabetico attraverso ambulatori dedicati».

Redazione
© Riproduzione riservata
30/03/2023 18:14:48


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

L’Asl Toscana sud est potenzia il percorso pediatrico in Valtiberina e nel Casentino >>>

Federico Scarponi nuovo direttore Recupero e Riabilitazione Funzionale per l’Area Aretina >>>

Ospedale di Arezzo, dal 24 giugno l’allestimento cantiere dell’edificio ‘volano’ >>>

Concorso per giovani medici, oltre trecento domande per gli ospedali periferici della Toscana >>>

Fascicolo Sanitario Elettronico: entro il 30 giugno è possibile opporsi all’inserimento >>>

L’Asl Toscana Sud Est a fianco dei cittadini per la prevenzione melanoma e tumori della pelle >>>

Truffe via Sms e Whatsapp, la Asl Toscana Sud Est invita alla massima attenzione >>>

Assistenza familiare per persone non autosufficienti, pubblicato il bando per i contributi >>>

Giostra del Saracino, pronto il piano di sicurezza della Asl Toscana Sud Est >>>

Un elettrocardiografo per il Centro Trasfusionale dell’Ospedale San Donato di Arezzo >>>