Notizie Locali Cronaca

Ergastolo per Jawad Hicham che aveva ucciso ad Arezzo la compagna e la suocera

Il magrebino da oltre venti anni in Italia, non voleva la fine della relazione

Print Friendly and PDF

Jawad Hicham, 38 anni, l'uomo che ad Arezzo ha ucciso la compagna Saran Ruschi con 23 coltellate e la suocera Brunetta Ridolfi, con 3 fendenti, é stato condannato all'ergastolo. Avevano 35 e 76 anni. Il magrebino da oltre venti anni in Italia, non voleva la fine della relazione. Il duplice femminicidio avvenne ad in via Varchi il 13 aprile. Il figlio 17enne della coppia, presente all'udienza, ha dichiarato: "Giustizia fatta per quelle due donne che hanno sofferto e hanno perso la vita, sollievo per una sentenza giusta". La Corte d'assise con presidente Anna Maria Loprete ha pronunciato il verdetto dopo un'ora di camera di consiglio. Il pm Marco Dioni aveva chiesto il massimo della pena. L'avvocato difensore Maria Fiorella Bennati aveva sostenuto che l'aggravante della convivenza non poteva essere contestata in quanto lei lo aveva lasciato. E ha chiesto le attenuanti generiche. Era caduta l'istanza di perizia psichiatrica. La parte civile con l'avvocato Alessandra Panduri si è associata alle conclusioni del pm: come provvisionale 200 mila euro al figlio maggiore e 250 mila alla sorellina di due. L'imputato, presente in aula, è stato accompagnato al carcere di Prato dove è detenuto.

Notizia tratta dal Corriere di Arezzo
© Riproduzione riservata
03/12/2023 12:27:09


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Morto l'imprenditore aretino Andrea Nocentini >>>

In Umbria gli incidenti mortali sul lavoro sono una vera e propria piaga in edilizia >>>

Cibo e saponi nelle borse "schermate": fermati 3 pregiudicati georgiani >>>

Denunce, multe e sequestri da parte dei carabinieri forestali in Umbria >>>

Picchiati a Città di Castello gli addetti alla verifica dei pagamenti sugli autobus di Busitalia >>>

Il marito di Guerrina Piscaglia, uccisa dal prete a Badia Tedalda, chiede il risarcimento danni >>>

Controlli straordinari da parte dei carabinieri a Umbertide, Città di Castello e Trestina >>>

Scontro sulla 106 ionica, muore ex calciatore della Sangiovannese >>>

Armi e droga, in manette un cittadino straniero in Valdarno >>>

Rapina a mano armata in una gioielleria del centro commerciale di Collestrada >>>