Notizie Nazionali Politica

"Un pensiero ai martiri delle Foibe". Meloni a Basovizza per la commemorazione

A Trieste la medaglia d'oro al valor militare

Print Friendly and PDF

Oggi, 10 febbraio, è il Giorno del ricordo. Una data istituzionale per mantenere viva la memoria sugli orrori delle foibe e sul dramma degli esuli istriani. "Il mio pensiero va ai martiri delle Foibe e agli esuli di Istria, Fiume e Dalmazia", ha scritto il premier Giorgia Meloni, che quest'oggi si è recata al Monumento nazionale Foiba di Basovizza, a Trieste, per partecipare alla cerimonia solenne. In rappresentanza del governo anche il vicepremier Antonio Tajani, il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, il ministro dello Sport Andrea Abodi, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani. Presente anche il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga. Il premier ha deposto una corona di alloro, soffermandosi qualche minuto in raccoglimento.

Il premier a Basovizza

In questa giornata simbolica, alla città di Trieste è stata conferita la medaglia d'oro al valore militare: "Subiva con fierezza il martirio e la strage delle foibe non rinunciando a manifestare il suo attaccamento alla Patria. Con tenacia, con passione e con nuovi sacrifici di sangue ribadiva davanti al mondo il suo incrollabile diritto di essere italiana". Successivamente, monsignor Marino Trevisini, vicario generale della diocesi di Trieste, ha celebrato la messa in suffragio dei caduti di tutte le foibe. "Quale giustizia umana", si è chiesto il monsignore, "potrà render conto degli orrori delle foibe". La vera giustizia, ha proseguito, "viene da Cristo che ci rende partecipi di una giustizia eterna. Tanti nel momento dell'agonia si saranno a rivolti a Dio dicendo 'ricordati di me'". Anche in loro nome, ha concluso, "diciamo 'ricordati di tutti quelli che sono morti, che hanno subito oltraggio, ricordati di loro'. Anche noi a loro nome diciamo al Signore 'ricordati' e siamo certi che il Signore a ciascuno dirà 'oggi sei con me in paradiso'".

Intervenendo durante la commemorazione, Meloni ha ricordato di aver fatto visita a Basovizza "da ragazza quando lo facevano in pochi perché farlo significava essere additati, accusati, isolati. E sono tornata da adulta a celebrare finalmente quel giorno del Ricordo che spazzava via una volta per tutte la congiura del silenzio che per imperdonabili decenni aveva avvolto la tragedia delle foibe e il dramma dell'esodo nell'oblio dell'indifferenza". Definisce quello come "un luogo del cuore" e ha confermato che a Roma nascerà un museo nazionale dedicato alla tragedia delle foibe.

Le parole di Beppe Sala

Anche a Milano, guidata dal sindaco Beppe Sala, si è tenuta una commemorazione davanti al monumento cittadino alle Foibe. "Fare memoria delle ferite e delle tragedie provocate dai nazionalismi e dall'odio è importantissimo per la nostra città. Maggiore è la condivisione del ricordo delle sofferenze e delle cause che l'hanno provocato, più salde sono le basi della convivenza, e migliori le prospettive per un futuro di pace, libertà e giustizia", ha detto il primo cittadino di Milano. "La commemorazione di oggi ha ancora più significato perché nel 2024 ricorre il ventesimo anniversario dell'istituzione del Giorno del Ricordo. Una solennità con cui l'Italia fa i conti con una tragedia a lungo negata", ha detto ancora il sindaco, sottolineando che "le istituzioni e ogni parte politica hanno il dovere morale e civile di commemorare il sacrificio di migliaia di italiani e degli esuli dalla Venezia Giulia, dall'Istria, da Fiume e dalla Dalmazia, con la stessa unità mostrata nell'approvazione del Giorno del Ricordo o nella costruzione di questo monumento".

Notizia tratta da ilgiornale.it
© Riproduzione riservata
10/02/2024 12:27:06


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Compleanno della Lega tra tanti mal di pancia e l'assalto di Forza Nord >>>

Puglia, M5S esce da giunta Emiliano. Conte: "Non possiamo chiudere gli occhi" >>>

Bari, per salvare il campo largo spunta pure l'ipotesi Vendola >>>

"Hai debuttato a Palazzo Chigi, non sai cos'è la militanza". Schlein a muso duro contro Conte >>>

Ricostruzione Castelluccio di Norcia, firmato il contratto d’appalto >>>

"Voti comprati per 50 euro". Terremoto in Regione Puglia: si dimette assessore del Pd indagata >>>

Salvini rilancia il condono edilizio: le case interessate e cosa sarà possibile sanare >>>

Maggioranza si compatta per blindare Salvini e Santanchè. Respinta la sfiducia al vicepremier >>>

Il Senato approva l'elezione diretta del premier: il nuovo testo dell'art. 92 >>>

Sì della Camera al nuovo codice della strada: ecco cosa cambia >>>