Notizie Nazionali Comunicati

Roma, catturato l'uomo che l'altra sera ha investito con l'auto e ridotto in fin di vita un 68enne, dopo aver scippato sua moglie

E' un 33enne pregiudicato, che ora dovrà rispondere di rapina e tentato omicidio

Print Friendly and PDF
E' stato catturato nella notte l'uomo che l'altra sera a Roma ha investito con la sua auto un romano di 68 anni, riducendolo in fin di vita, dopo aver scippato sua moglie. Si tratta di un pregiudicato romano di 33 anni, accusato di rapina e tentato omicidio. L'arresto è avvenuto a seguito di un'operazione che ha visto oltre venti pattuglie di polizia e carabinieri impegnate nel setaccio della zona di San Basilio, il quartiere dove l'altra sera, intorno alle 20 in via Sarnana, è avvenuto l'episodio. Il blitz è stato deciso dal Questore di Roma Francesco Tagliente e dal Comandante provinciale dei carabinieri Maurizio Mezzavilla.
L'investitore, che ha diversi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato bloccato e rintracciato nell'ambito di un'azione congiunta di polizia e carabinieri, che ha portato in particolare al controllo di tutti i pregiudicati della zona. La stessa moglie della vittima avrebbe riferito alle forze dell'ordine di aver visto lo scippatore scappare da solo a bordo dell'auto. L'auto utilizzata dal malvivente è stata ritrovata poco dopo lo scippo, in fiamme (nella foto), in via Gigliotti, a poca distanza dal luogo del primo episodio.
MOGLIE, ORA PENE CERTE - "Chiedo giustizia per mio marito e certezza della pena. La persona arrestata deve scontare tutti gli anni della pena che gli verrà inflitta". Sono le parole della moglie di Ennio Lupparelli, il romano di 68 anni, in gravissime condizioni dopo essere stato investito a Roma nel quartiere di San Basilio, da un pregiudicato catturato nella notte. Lupparelli aveva tentato di reagire ad uno scippo ai danni della moglie. La donna è ancora sotto shock per quello accaduto ieri sera. Con la voce rotta dal pianto riesce solo a dire: "In questo momento voglio restare chiusa nel mio dolore, voglio che sia rispettata la mia sofferenza. Ma deve essere fatta giustizia".

 

 

Redazione
© Riproduzione riservata
22/09/2011 05:59:37


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Crollo del ponte in Toscana: Anas avvia commissione di indagine >>>

Salvini agli italiani: "Quando fate la spesa, comprate i nostri prodotti" >>>

Città di Castello la capitale delle buone pratiche, del buon vivere e degli stili di vita >>>

Toscana Pride: Dopo Firenze, Arezzo e Siena, ora tocca a Pisa >>>

Rinnovati i direttivi e segretari di circolo del Pd di Umbertide >>>

Durex, ritirati lotti di preservativi a rischio rottura >>>

Rivoluzione Internet: 5 azioni che compi quotidianamente >>>

Bollette 28 giorni: il TAR conferma le ragioni degli utenti su fatturazione mensile >>>

Ospedale di Umbertide: manutenzione del blocco operatorio. Interventi garantiti a Città di Castello >>>

Inaugurata in Prefettura ad Arezzo la mostra su democrazia, costituzione e voto alle donne >>>