Notizie Nazionali Comunicati

Processo Ruby, la deposizione di Emilio Fede: "Era brutta e aveva un cattivo odore"

L'ex direttore del Tg4 dice che la trovava "inadeguata" e che non sapeva fosse minorenne

Print Friendly and PDF
"Era brutta e aveva un cattivo odore e non ho mai saputo che fosse minorenne". Lo ha detto, nella sua deposizione al processo Ruby, Emilio Fede riferendosi alla giovane marocchina. Il giornalista, citato dalla difesa di Silvio Berlusconi, ha spiegato che la ragazza, incontrata qualche volta ad Arcore, non interessava "perché inadeguata e non gradevole". Per questo ai giudici ha ripetuto più volte di non ricordarsela nemmeno.Su di lei ha anche detto che "mentre ballava la danza del ventre, faceva le bollicine masticando la gomma. Lei diceva di avere 24 anni e di essere egiziana. Io comunque ero incuriosito in senso negativo. Mi procurava un fastidio visivo".
Il giornalista ha risposto, al processo in cui è imputato il leader del Pdl, dopo essere stato citato dalla difesa. E ha detto che Silvio Berlusconi "non ha mai baciato sulla bocca, né toccato nessuna ragazza in mia presenza durante le cene ad Arcore. Berlusconi non l'ho mai visto fare atti di trasgressione sessuale".
E ancora, nel suo racconto dettagliato sulle cene ad Arcore ha precisato che non ci sono "mai state nudità in mia presenza" e che Nicole Minetti "non si è mai assolutamente denudata". In un'occasione, racconta il giornalista, a una ragazza ballando è scivolato il reggiseno e allora "Berlusconi ha chiamato qualcuno perché la coprisse".
Quelle di Arcore per Fede sono cene in cui si parlava di politica, si leggevano le agenzie di stampa, si commentavano i fatti di politica oppure si guardavano le partite del Milan. "Si ascoltava la musica, qualcuno ballava e basta". Fede ha inoltre sottolineato di non avere accompagnato ad Arcore Chiara Danese e Ambra Battilana, che si sono costituite parte civile nel processo sul caso Ruby, quello nel quale l'imputato è Emilio Fede.
Quanto alla frase contestata dall'accusa, "tu mangi nel tuo piatto, io nel mio" in una conversazione tra Fede e Berlusconi, il giornalista precisa che "si stava parlando del fatto che il presidente era a dieta, mentre si è arrivati a pensare che questa frase fosse riferita a un fatto sessuale". Tg com

 

Redazione
© Riproduzione riservata
03/12/2012 17:47:44


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Crollo del ponte in Toscana: Anas avvia commissione di indagine >>>

Salvini agli italiani: "Quando fate la spesa, comprate i nostri prodotti" >>>

Città di Castello la capitale delle buone pratiche, del buon vivere e degli stili di vita >>>

Toscana Pride: Dopo Firenze, Arezzo e Siena, ora tocca a Pisa >>>

Rinnovati i direttivi e segretari di circolo del Pd di Umbertide >>>

Durex, ritirati lotti di preservativi a rischio rottura >>>

Rivoluzione Internet: 5 azioni che compi quotidianamente >>>

Bollette 28 giorni: il TAR conferma le ragioni degli utenti su fatturazione mensile >>>

Ospedale di Umbertide: manutenzione del blocco operatorio. Interventi garantiti a Città di Castello >>>

Inaugurata in Prefettura ad Arezzo la mostra su democrazia, costituzione e voto alle donne >>>