Viaggi e Vacanze Mondo

Kazakistan, il paese più sottovalutato del mondo

Nell'Asia centrale c'è una delle terre più trascurate dai flussi vacanzieri internazionali

Print Friendly and PDF

E' il Kazakistan in cima ai paesi più sottovalutati nella classifica proposta da Skyscanner. Perché ci sono posti del Mondo che nessuno pensa di visitare, o che in pochi includono nella propria lista dei viaggi da fare almeno una volta nella vita. Luoghi bellissimi, ricchi di storia, con paesaggi intatti da mozzare il fiato e una accoglienza gentile e attenta, che solo Paesi non ancora presi d’assalto dal turismo di massa, sanno ancora offrire. Come anche la Bosnia Erzegovina e l'Armenia, Cambogia e SloveniaRomania e Filippine, e poi Mozambico, Mongolia e Tagikistan. 

PERCHE’ ANDARCI Possiede il titolo di più vasto paese al mondo senza sbocchi sul mare, e si trova nella regione dell’Asia centrale. Qui si alternano paesaggi di ogni tipo: dalla steppa, ricca di prati e aree sabbiose, alle foreste che comprendono i canyon di roccia, dalle verdi colline alle montagne innevate, dai laghi cristallini agli incredibili deserti. Ma a fare la differenza sono la cultura, la tradizione e l'accoglienza delle etnie qui presenti. 

DA NON PERDERE Il Kazakistan viene visitato soprattutto per i paesaggi e per le vaste steppe, meno per il patrimonio culturale. Meritano però una visita il mausoleo di Khodja Akhmed Lassavi, un complesso monumentale costruito alla fine del XIV secolo, ma anche i mausolei Aïcha Bibi, del XII secolo, e Babadji Khatoun, che risale all'XI secolo.

PERCHE’ NON ANDARCI Gli inverni sono estremamente rigidi a nord con temperature di parecchie decine di gradi sotto lo zero. Leggermente più miti a sud, lungo il confine con l'Uzbekistan e il Kirghizistan. I mesi migliori per visitare la regione sono quelli di luglio e agosto, ma attenzione alle forti escursioni diurne e agli acquazzoni improvvisi. 

COSA NON COMPRARE Tessuti, tappeti e seta sono i prodotti più acquistati. Ma non dimenticate di assaggiare i piatti tipici: il qazy, salsiccia di carne di cavallo affumicata, e il pilaf dolce, con uva sultanina, albicocche essiccate, mele o prugne; il besbarmak, con carne di cavallo bollita, condita con prezzemolo e coriandolo. 

Notizia e Foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
04/03/2019 20:31:55


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Mondo

Dormire in un vero igloo, in Lapponia, alla ricerca dell'aurora boreale >>>

Repubblica Dominicana, i sapori e le bellezze di questa esuberante isola caraibica >>>

Le preziose foreste di Hyrcanian, in Iran, sono diventate Patrimonio dell'umanità >>>

Il posto più stretto della terra è un ponte delle Bahamas che divide l’oceano dalla laguna >>>

L’isola di Sylt e i paesaggi di Nolde >>>

Trovate in una remota grotta boliviana le prove di un antichissimo rituale allucinogeni >>>

In Iran c’è un villaggio lillipuziano che sembra essere uscito dal libro di Gulliver >>>

In Australia, nell'incredibile Vasca di Dio >>>

Kazakistan, il paese più sottovalutato del mondo >>>

Nasce il più grande, e splendente, parco nazionale d'Argentina >>>