Notizie Nazionali Sanità

A 5 anni e con la “schiena a Z”: salvata al Regina Margherita

Un caso di malformazione dovuto ad una forma rara di scoliosi

Print Friendly and PDF

Una bimba di 5 anni colpita da una malattia rara: così rara da non essere stata diagnosticata. Una bimba segnata per sempre, apparentemente. Perché questo caso dimostra che a volte la Medicina moderna è in grado di ribaltare situazioni date per perse.

Malattia sconosciuta 

Per la prima volta è stato effettuato un delicato intervento chirurgico all'insegna di una nuova tecnica mini invasiva con "barre di accrescimento magnetiche" su una bimba affetta da una grave scoliosi toracica progressiva associata ad altre patologie malformative e a ritardo psicomotorio. E’ accaduto all'ospedale Regina Margherita di Torino. Il trattamento seguito fino a quel momento con corsetti ortopedici e busti gessati aveva il solo obiettivo di impedire che la situazione peggiorasse ulteriormente e di far sì che la piccola potesse arrivare all'età idonea al trattamento chirurgico, solitamente a 7-8 anni.

L'intervento 

Dato il rapido aggravamento - parliamo di una bimba di 5 anni e sottopeso (appena 11 chili) -   l'équipe del dottor Pasquale Cinnella, responsabile della Struttura di Scoliosi, non solo ha anticipato l'intervento ma è ricorsa a una nuova tecnica che non prevede chirurgie successive. L'operazione di correzione della scoliosi è stata realizzata con due piccole incisioni alle estremità della curva e con barre di accrescimento "magnetiche", collegate ai due estremi della scoliosi tramite ancoraggi su coste e vertebre. 

Il risultato 

Obiettivo: effettuare gli allungamenti periodici delle barre grazie ad appositi magneti esterni che favoriscono questo processo, senza necessità di effettuare successivi interventi chirurgici (se non quello definitivo per la rimozione delle barre), con evidente beneficio per la piccola paziente: già una settimana dopo l'intervento ha ripreso le sue normali attività quotidiane. Per la piccola, comunque si chiami, il vero regalo di Natale è la prospettiva di una vita  normale.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
24/12/2019 06:23:28


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

Il Covid "divora" l'intestino: "Cosa accade in 8 settimane" >>>

Un nuovo farmaco contro il virus: al via sperimentazione in Italia >>>

Ecco l'enoxaparina, farmaco anti-trombosi da oggi usato contro il Covid >>>

Coronavirus, da Napoli il farmaco della speranza: "Così l'ho testato" >>>

Coronavirus, il farmaco della speranza: "Ottimi risultati in 24 ore" >>>

L'allarme degli studiosi: "Il virus sta in aria 30 minuti e copre distanze di 4,5 metri" >>>

Sorpasso delle donne medico, fra gli under 65 sono più degli uomini >>>

Coronavirus, ecco quanto durerà. Il virologo: "Necessari 3-4 mesi" >>>

Uno studio sui tumori: “In Italia i tassi di sopravvivenza più elevati d’Europa” >>>

“C’è un nesso tra l’uso del cellulare e i tumori”. La conferma dalla Corte d’Appello >>>