Sport Locale Motociclismo (Locale)

Il castiglionese Paolo Lucci protagonista alla Dakar

Vincitore della tappa di oggi è ormai consacrato nell'olimpo dei rally

Print Friendly and PDF

Il centauro di Castiglion Fiorentino Paolo Lucci, al suo primo rally di prestigio internazionale stupisce tutti: vincitore della tappa di oggi è ormai consacrato nell'olimpo dei rally. Tre i sigilli firmati da Lucci in questa durissima manifestazione. Lucci si appresta ad affrontare la passerella finale dove sulla leggendaria sponda del Lago Rosa di Dakar lo attende il terzo gradino del podio. Un risultato che sarebbe eccezionale e che mette la pelle d'oca a pensarci, perché ambientato nella stessa Dakar che ha consacrato allo sport Fabrizio Meoni, vincitore per due volte della "Dakar", pure lui di Castiglion Fiorentino. Oggi che quel rally si svolge su altri percorsi, l'Africa Eco Race, dodicesima edizione, mantiene invece intatto fascino e percorso di un tempo.

Redazione
© Riproduzione riservata
18/01/2020 18:03:26


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Motociclismo (Locale)

Il raduno nazionale VespArezzo verso un’edizione virtuale >>>

Motocross, enduro e freestyle nel 2020 della Steels >>>

Annullata per coronavirus la gara di enduro in programma ad Anghiari >>>

Presentata la 1° prova del trofeo Enduro H2020 ad Anghiari >>>

Il trofeo Enduro Husqvarna 2020 inizia ad Anghiari >>>

Sansepolcro sarà nuovamente tappa della Transitalia Marathon >>>

Il castiglionese Paolo Lucci protagonista alla Dakar >>>

Conto alla rovescia per il via di Africa Eco Race: tra i concorrenti anche un castiglionese >>>

Il castiglionese Paolo Nucci pronto a partire per la Dakar >>>

Un altro prestigioso successo per il popolare pilota tifernate Mauro Morvidoni, “Ramarro” >>>