Notizie Locali Attualità

Cammini di Francesco: firmato il decreto che stanzia 2 milioni di euro per 11 Comuni dell'Aretino

Ci sono anche i sette della Valtiberina: "Progetti già al Ministero", dice Giovanni Tricca

Print Friendly and PDF

Il 2020 potrebbe essere l’anno chiave per il progetto dei Cammini di Francesco. La novità sostanziale è costituita dalla firma del decreto che assegna due milioni di euro e che vede coinvolti tutti e sette i Comuni della Valtiberina Toscana (Anghiari, Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Sansepolcro e Sestino), più quelli di Arezzo, Chiusi della Verna, Castiglion Fiorentino e Cortona, in base al percorso ufficiale riportato nella delibera di giunta numero 1192/2018 della Regione Toscana. “Era ovviamente la notizia tanto attesa – premette Giovanni Tricca (nella foto), presidente dell’associazione “I Cammini di Francesco in Toscana” – ma di fatto l’operazione ha già preso il via in maniera naturale, nel senso che il nome e i luoghi attraversati hanno subito messo in moto le gambe dei pellegrini. I percorsi ci sono”. Fra i Comuni del comprensorio valtiberino, molto attivo è stato finora quello di Pieve Santo Stefano. E gli altri? “Aspettavano l’ok sull’erogazione dello stanziamento, ma i progetti varati sono sul tavolo del Ministero e riguardano soprattutto la messa in sicurezza degli itinerari e i pontili. Su quest’ultimo versante, a Sansepolcro è previsto quello delle Santucce, un attraversamento pedonale del Tevere che collegherà il centro urbano con la frazione di Gricignano evitando rotatorie, auto e traffico veicolare. E come se insomma tornasse la passerella che esisteva negli anni ‘50”. Sempre in chiave di sicurezza, anche la tecnologia è destinata a fornire un contributo importante. “Oltre alla segnaletica, vi sarà una “app” che ognuno potrà scaricare sul telefonino e che informerà il pellegrino qualora dovesse ritrovarsi fuori percorso; a quel punto, potrà chiamare il 112 o un altro numero a disposizione”. Il trend è favorevole? “Direi proprio di sì – prosegue Tricca – tanto che i dati del sondaggio campione relativi al 2018 registrano un superamento nel numero dei camminatori sugli itinerari italiani rispetto a coloro che arrivano a Santiago de Compostela: 32338 contro i 27009. La Via Francigena è davanti a tutti, ma dietro vi sono i Cammini di Francesco, che con 7352 pellegrini precedono la Via degli Dei, il Cammino di San Benedetto, i Cammini francigeni di Sicilia e la Via Romea Germanica. Soltanto un 25% si muove per motivi religiosi: trekking, territorio e natura sono le causali principali, con spesa media che oscilla fra i 30 e i 50 euro al giorno. I “bed and breakfast” sono le strutture nelle quali si pernotta di più (seguono strutture religiose, agriturismo e alberghi) e per mangiare la soluzione prevalente è quella del panino, ma vi sono anche ristoranti e luoghi con menu speciali per i pellegrini. Anche il ritorno economico per il territorio è dunque evidente”.        

Redazione
© Riproduzione riservata
21/01/2020 08:58:35


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Arezzo Capitale della Cultura e Pupo ironizza: "Non sono testimonial? Non dormirò 300 notti" >>>

Morroni, misure urgenti per il problema cinghiali in Umbria >>>

Primo anno di attività per la Piccini Paolo Spa nella nuova sede di via del Vecchio Ponte >>>

Associazione Vittime del Salvabanche: il sistema banche va riformato >>>

Celebrati stamani i 220 anni dalla nascita della provincia di Arezzo >>>

Polizia Municipale del Casentino: aumentano i controlli e si riducono le infrazioni >>>

Umbertide, nasce una redazione all'interno della scuola primaria "Di Vittorio" >>>

Olimpiadi 2032 in Emilia e Toscana? C'è Montedoglio per le gare di canottaggio >>>

La tifernate, Nicoletta Bombardiere è la nuova ambasciatrice d’Italia in Libano >>>

Dati di traffico dell’ultimo trimestre 2019-2020 presso l’aeroporto di Perugia >>>