Notizie dal Mondo Cronaca

In Gran Bretagna 93 delinquenti su 100 la fanno franca

Persa la fiducia nella polizia: statistiche rese note dal Daily Telegraph

Print Friendly and PDF

I cittadini britannici non hanno più fiducia nella polizia, e non denunciano più i furti con scasso e i furti d’auto, né collaborano con gli agenti anche in gravi casi di violenza domestica e di violenza sessuale. Denunciare e collaborare è inutile, visto che la polizia risolve sempre meno casi e ha individuato il colpevole solo per il 7,3 % dei reati commessi nel 2019. Nel 2015 questa percentuale era quasi doppia: il 15%.

Di fatto, su 100 delinquenti che in Gran Bretagna commettono un reato contro le persone o la proprietà, oggi 93 la fanno franca. Nessun agente indaga più su un furto di bicicletta, di moto o di auto e raramente si trovano i colpevoli per le piccole rapine nei negozi o nelle abitazioni. Aumenta invece il numero di casi chiusi anzitempo perché le vittime smettono di collaborare con la polizia anche nelle indagini per reati molto gravi come la violenza sessuale.

Le statistiche rese note dal Daily Telegraph confermano l’”effetto corrosivo” che la rinuncia alle indagini ha sulla fiducia dei cittadini nelle forze dell’ordine. Molti smettono di collaborare perché si trovano di fronte agenti giovani e palesemente impreparati, perché le procedure sono farraginose e non portano a risultati, perché in media ci vogliono più di due anni per portare in tribunale l’autore di uno stupro. ll Telegraph ha rivelato che la percentuale di vittime che ha abbandonato le indagini è raddoppiata in tutti i reati dal 2015, salendo al 43,3% per violenza, al 40,5% per stupro, al 32,2% per reati di ordine pubblico e al 16,4% per rapina.  

Gli ispettori danno la colpa agli agenti inesperti, ma non si è fatto nulla per supportarli con interventi appropriati. «Se sei vittima di un piccolo furto con scasso o di una rapina o di un crimine automobilistico – ha detto Matt Parr, uno degli ispettori di Sua Maestà – le aspettative che sia risolto dalla polizia sono molto basse, perché gli agenti non hanno più la capacità di affrontare reati come questi. E la tendenza delle vittime di abusi domestici e di aggressioni sessuali a non supportare più l’accusa è molto preoccupante».

Il governo di Boris Johnson ha invitato la polizia a prendere provvedimenti per arginare il fenomeno, e ha promesso l’assunzione di 20.000 nuovi agenti. Ma molti esperti ritengono che il problema non riguardi solo gli organici carenti: è la capacità investigativa che è venuta meno a causa di un addestramento insufficiente e di un impiego in mansioni di ufficio di troppo personale. Nel Yorkshire e nel Derbyshire solo il 10% dei crimini viene punito con la condanna dei colpevoli. Dove va meglio, come nel Crambridgeshire, la percentuale non sale comunque oltre il 20%. Si è persa la capacità di controllare e conoscere il territorio e la microcriminalità affligge i cittadini come una piaga sociale alla quale ci si sta rassegnando al punto da non denunciare nemmeno più le violenze che si subiscono.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
07/02/2020 21:49:28


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Giordania, turista piacentino di 32 anni muore a Petra colpito da un masso >>>

Battaglia di Idlib: uccisi due soldati turchi, 50 militari siriani “neutralizzati” >>>

Coronavirus, morti due passeggeri della nave Diamond >>>

Morto l'informatico Larry Tesler, inventore del "copia e incolla" >>>

Strage ad Hanau, in Germania: 11 morti, trovato senza vita il presunto killer >>>

La Cina espelle 3 giornalisti del Wall Street Journal per un titolo >>>

Coronavirus, un italiano contagiato a bordo della Diamond Princess >>>

Turchia, le nuove purghe di Erdogan contro la rete di Gulen: 766 arresti >>>

Coronavirus, muore il primario dell’ospedale di Wuhan >>>

Portogallo, cori razzisti contro Marega >>>